Pavia, 12 aprile 2017 - Vertenza Marvell, il Governo è pronto a convocare un tavolo di confronto. E' la risposta all'interrogazione della deputata pavese Chiara Scuvera (Pd) sull'annunciata chiusura dell'azienda che porterà al licenziamento dei suoi 78 dipendenti. "La disponibilità del Governo - è il commento della parlamentare pavese - è un segnale importante che mi auguro sia colto. A Pavia non possiamo permetterci di perdere un'eccellenza come quella della Marvell e tentomeno il know how rappresentato da questi lavoratori altamente specializzati. Credo ancora, infatti, che si possa scongiurare la chiusura dell'azienda e la perdita dei posti di lavoro". All'interrogazione parlamentare, il ministero per lo Sviluppo economico, dopo la premessa che "attualmente, la questione risulta gestita dalla regione Lombardia", risponde che "sta seguendo la vicenda mantenendo i contatti con l'azienda ed è pronto a convocare un Tavolo di confronto, qualora i vertici della stessa, ovvero le organizzazioni sindacali, ne facciano richiesta. L'obiettivo è quello di trovare spazi che possano salvaguardare anche i posti di lavoro". Nella risposta del Governo all'interrogazione si precisa che anche il ministero del Lavoro sta seguendo la vicenda "in contatto con la Regione Lombardia - Airfl (Agenzia regionale per l'istruzione la formazione e il lavoro), competente per ciò che riguarda la mediazione nella fase amministrativa della procedura di licenziamento collettivo, che potrà essere avviata al termine della fase sindacale prevista per il 15 aprile".