Voghera, 12 febbraio 2015 - Il gestore di una stazione di servizio dell’Oltrepò Pavese , insieme a un complice, è stato denunciato per appropriazione indebita aggravata. Da mesi infatti sottraeva carburante dalle pompe che aveva in gestione. La guardia di Finanza di Voghera lo ha sorpreso nei scorsi giorni, mentre sversava gasolio in taniche per poi caricarle su un furgone e portarle via.

Partendo dai controlli generali sul distributore i militari si sono insospettiti circa la mancanza, nei resoconti contabili del benzinaio, di decine e decine di litri di carburante.

Messa la piazzola sotto osservazione, i finanzieri martedì hanno avuto conferma dei loro sospetti. Hanno infatti colto in flagranza il gestore che, assieme ad un complice, con una pompa elettrica aspirava il carburante direttamente dai bocchettoni delle cisterne.

Le successive perquisizioni presso le abitazioni delle persone (due vogheresi di 44 anni e 47 anni) hanno consentito di rinvenire ulteriori quantitativi di carburante già prelevato con lo stesso sistema. Nel complesso sono stati sequestrati 200 litri di gasolio (50 dei quali trovati nella casa del complice) oltre all’attrezzatura utilizzata per l’”aspirazione” e all’automezzo usato per il trasporto. I due responsabili della razzia di carburante sono stati deferiti all’autorità giudiziaria pavese per il reato di appropriazione indebita aggravata.