Sannazzaro, 18 marzo 2017 - Stanca delle angherie subìte, si è rifugiata in caserma chiedendo aiuto. Una donna di quarantuno anni, cittadina colombiana, ha denunciato il marito, che è stato poi arrestato dalle forze dell’ordine per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è il trentenne M.G., italiano, residente a Sannazzaro. Ha precedenti penali. Ha ingiuriato e minacciato la consorte, vessandola con violenza psicologica, tanto da creare un clima domestico colmo di tensione. Accertato quanto stava accadendo, gli investigatori hanno bloccato l’uomo, che è stato portato in carcere a Voghera.Intanto,ieri in tribunale a Pavia il giudice ha convalidato l’arresto di un 51enne di Abbiategrasso, anch’egli accusato di aver maltratto la moglie, ma anche di resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato arrestato giovedì, quando durante un litigio con la moglie le ha tirato una chiave inglese in testa, facendole male. Poi, ha aggredito i carabinieri intervenuti per portare la calma. Così, è stato arrestato: si tratta di M.Z., italiano. Il giudice ha disposto la custodia cautelare in carcere, evitando così i domiciliari nella stessa abitazione che divide con la donna vessata. Il processo è stato rinviato al 3 aprile.

Solo pochi giorni fa, i carabinieri di Pavia hanno arrestato un 37enne albanese, A.N., che ha minacciato con un coltello da cucina la giovane compagna proprio mentre stava allattando il loro figlioletto, di appena una settimana. Preoccupata per la sorte sua e del piccolo, la donna ha chiesto aiuto e l’uomo è stato arrestato.