Pavia, 3 ottobre 2017 - Sei mesi di reclusione e seicento euro di multa per una donna italiana a processo per ricettazione. Aveva infatti ricevuto sulla sua carta di credito prepagata la somma di 3.500 euro provento di una truffa online. Dopodiché, aveva prelevato immediatamente la somma, consapevole dell'illecita provenienza, per impedire che si risalisse al fatto che il denaro era stato ricavato da una truffa. Tuttavia, è stata scoperta e denunciata e, in seguito, portata a processo. Ora è stata condannata dal giudice del tribunale di Pavia.