Vigevano (Pavia), 7 novembre 2017 - Aveva vissuto in precedenza in Belgio, poi in Italia a Brescia e ora era residente in Lomellina, a Vigevano. E' stato espulso per motivi di sicurezza nazionale, con provvedimento firmato dal ministro dell'Interno, Marco Minniti, e rimpatriato nel proprio Paese, con volo decollato oggi, diretto a Casablanca.

L'uomo, 40enne di nazionalità marocchina, era stato segnalato nel 2015 per aver finanziato un Foreign Fighter belga/marocchino. Le indagini, avviate dalla Digos e dalla Guardia di Finanza di Brescia, dove all'epoca era residente, non avevano consentito di dimostrare il dolo teso a finanziare il terrorismo. Tuttavia avevano confermato la segnalazione relativa all'ingente somma fatta arrivare a un connazionale che dal Belgio era partito per l'area siro-irachena, per unirsi alle milizie dell'autoproclamato Stato islamico. Ed erano stati accertati i suoi intensi rapporti con la sfera islamista presente in Belgio, dove aveva vissuto in precedenza. Con questa di oggi, sono 92 dall'inizio dell'anno le espulsioni con accompagnamento coatto disposte dal Viminale, 224 dal 2015, che riguardano persone che gravitavano in ambienti dell'estremismo religioso.