Ottobiano (Pavia), 11 febbraio 2018 - Tre cadute nell’arco di nemmeno un’ora, una delle quali ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso. E’ stato un pomeriggio particolarmente animato quello di ieri alla pista South Milano di Ottobiano, uno dei circuiti più importanti del mondo del cross, che ogni settimana vede motociclisti in arrivo da ogni angolo d’Europa. Ma ieri poco dopo le 15 si sono vissuti momenti di grande tensione. Un centauro, A.D., 34 anni, milanese, che si stava allenando, secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri, è caduto dopo un salto.

Dietro di lui stava arrivando un altro motociclista, non uno qualsiasi, ma il suo migliore amico, con il quale stava provando sul tracciato lomellino. Quest’ultimo non è riuscito ad evitare l’impatto. Immediatamente l’attività sul circuito è stata interrotta ed è stato attivato il protocollo di soccorso: il motociclista ha ricevuto le prime cure in attesa che, in qualche minuto, sul posto arrivasse il personale del 118. Inizialmente le condizioni del trentaquattrenne milanese sembravano essere molto gravi, tanto che è stato richiesto l’intervento dell’elisoccorso dell’ospedale Niguarda di Milano. Il ferito è stato stabilizzato e poi trasferito: nel frattempo però il suo quadro clinico era migliorato e le prime diagnosi parlano di un trauma toracico e sospetta frattura di una gamba.

L’uomo non sarebbe in pericolo di vita. Nemmeno il tempo di riprendere e si è registrata una seconda caduta: questa volta la vittima è stata un motociclista di 26 anni. Inizialmente la situazione sembrava seria, poi s’è rivelata meno preoccupante e il ferito è stato trasferito al policlinico San Matteo di Pavia. Anche questo incidente è stato rilevato dai militari del maggiore Emanuele Barbieri, comandante della Compagnia di Vigevano. Una ventina di minuti dopo le 16 si è registrata la terza caduta della giornata che ha visto protagonista suo malgrado un motociclista di 21 anni. In questo caso, per fortuna, la situazione è apparsa subito non grave e il malcapitato è stato trasportato al Pronto soccorso dell’ospedale di Vigevano. A dicembre sul tracciato lomellino era morto un commissario di gara durante allenamenti in pista. Bruno De Paoli, 68 anni, commissario molto esperto, era stato investito da una moto mentre era corso a sincerarsi delle condizioni di un motociclista caduto.