Garlasco, 6 gennaio 2017 - "Per noi vale solo la sentenza della Corte di Cassazione", quella con cui Alberto Stasi è stato riconosciuto il responsabile dell'omicidio di Chiara Poggi, uccisa il 13 agosto 2007, e condannato a 16 anni di carcere. È quel che ha ripetuto anche oggi la mamma di Chiara, Rita Poggi, parlando il merito al "giallo" di Garlasco rientrato recentemente sotto i riflettori e sulle nuove indagini difensive che adombrano sospetti su Andrea Sempio, amico del loro figlio Marco.

La madre di Chiara, che non vuole entrare nel merito degli ultimi sviluppi, ha solo ancora una volta aggiunto di essere "dispiaciuta": "Per noi non c'è mai pace".