Pavia, 9 novembre 2017 - Al terzo posto per i tessuti processati. La Banca degli occhi del San Matteo di Pavia, tra le 14 esistenti in Italia si aggiudica la medaglia di bronzo. "Dal 1997 (anno di avvio dell’attività) ad oggi - spiega Roberto Ceccuzzi, oculista responsabile della Banca del Policlinico - il numero di cornee processate, lavorate e consegnate è andato progressivamente aumentando. Il rapporto fra domanda e consegna di tessuti idonei attualmente soddisfa il fabbisogno del territorio di pertinenza, con un conseguente snellimento delle liste di attesa. D’altro canto la selezione qualitativa dei tessuti è giunta a livelli di eccellenza. Le metodiche di selezione e controllo infettivologico dei donatori e microbiologico dei tessuti garantiscono ai riceventi un elevato grado di sicurezza, secondo le norme stabilite dalle Linee guida del Centro Nazionale Trapianti e, a livello europeo, dell’European Eye Bank Associatiion, di cui la Banca degli occhi di Pavia è membro da anni”.

I dati più recenti relativi all’attività della Banca del San Matteo (accettazione delle cornee prelevate, processazione, valutazione dell‘idoneità e trasferimento ai centri trapianto dei tessuti) segnalano che nel corso di quest’anno, in previsione, saranno 1.800 i tessuti oculari processati (300 in più rispetto al 2016) con una percentuale di idoneità al trapianto di oltre il 36%. E per tutto il mese di novembre la struttura del San Matteo svolgerà l’attività anche per la Banca degli Occhi di Monza, quindi per tutta la regione Lombardia (l’attività della Banca del San Gerardo, infatti, l’ha sospesa momentaneamente per organizzare il suo trasferimento in una nuova sede dell’ospedale monzese). 

In occasione del tredicesimo anniversario della scomparsa dello storico primario di Oculistica, Fernando Trimarchi, poi è stato bandito, come ogni anno, in questa occasione, il concorso per l’assegnazione del premio a lui dedicato che verrà dato ai tre migliori lavori scientifici, in tema di cornea, prodotti da tutte le scuole di specializzazione in Oftalmologia d’Italia. La cerimonia di consegna dei premi avverrà domani, venerdì 10 novembre alle 12, nell’aula della clinica oculistica del San Matteo. La consegna sarà preceduta alle 10.30 da una lettura magistrale sul cheratocono tenuta da Giovanni Alessio del Policlinico di Bari.