Pavia, 4 maggio 2017 - Con un intervento musicale per flauto e violino all’interno del convegno “Il volto di Volta” che si svolgerà al museo per la storia dell'Università, torna da domani la rassegna "Maggio in musica", organizzata dall’Istituto superiore di studi musicali Franco Vittadini. Giunta alla sua settima edizione, sarà anche l'occasione per festeggiare i 150 anni dell'istituto che per l'occasione ha avviato una collaborazione che vedrà presenti gli allievi del Vittadini in manifestazioni e convegni organizzati dall’Ateneo Pavese.  Non a caso sabato 27 maggio un quartetto d’archi si esibirà alle 18 a Palazzo Botta a seguito di un convegno intitolato “La magia della natura e degli esseri viventi”.

La maggior parte dei concerti si terrà invece nell'auditorium del Conservatorio in orario serale per permettere la partecipazione di un pubblico più ampio. Sono 23 gli appuntamenti in programma che prevedono la partecipazione di professori, allievi ed ex allievi, che si esibiranno in diversi luoghi simbolo della città: in Santa Maria Gualtieri (alle 21 di domenica 21 maggio), nella chiesa sconsacrata di San Quirico e Giuditta accanto al Comune (il 25 maggio alle 18 e il 29 alle 21), a villa Mezzabarba di Borgarello (sabato 27 maggio alle 16), in seminario vescovile (il 25 maggio alle 21) per il consueto concerto in collaborazione con il comitato Madonna Piazza Grande, e per concludere nel teatro Fraschini (il 30 maggio alle 21) che ospiterà il concerto finale con la partecipazione di solisti, coro e orchestra del Vittadini, diretti dal maestro Andrea Dindo.

All’interno della rassegna poi si svolgono, ormai da anni, due concerti in memoria di ex docenti prematuramente scomparsi: Bruno Villani, già direttore e docente di flauto e Roberto Pinciroli, docente di chitarra. Lunedì 15 maggio alle 21, invece, l'auditorium del Vittadini ospiterà un concerto per pianoforte nella serata per la Fondazione Cariplo e in collaborazione con i collegi universitari Edisu, alle 11 di domenica 7 il collegio Castiglioni – Brugnatelli ospiterà la festa di San Pio e storytelling delle ex alunne. Inoltre, diversi appuntamenti di “Aspettando Jazz Festival” sono stati programmati al Broletto (il 17, il 26 e il 31 maggio) a cura delle classi jazz dell’Istituto di promozione in vista della prossima rassegna musicale.
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero