Monza, 20 marzo 2017 - Cambio della guardia in Camera di commercio in Brianza. Dopo dieci anni Renato Mattioni abbandona l’incarico di segretario generale della Camera di commercio di Monza e Brianza, di cui era ai vertici amministrativi dal dicembre 2007, anno di insediamento dell’ente. Gli succede Monica Mauri, nominata oggi all’unanimità dalla Giunta Segretario generale facente funzione della Camera di commercio di Monza e Brianza.

Monica Mauri ricopriva già l’incarico di vice segretario generale e di dirigente dell’Area sviluppo dell’Impresa e Armonizzazione del mercato e del Servizio Affari Generali. Un avvicendamento che arriva nel momento in cui la Camera monzese sta portando avanti l'iter per la fusione con Milano (procedimento che si completerà in estate) e sulla cui strada però ci sono due ricorsi al Tar presentati dai sindacati (Cgil, Cisl e Uil) e dalla Provincia di Monza e Brianza. Mattioni andrà a Roma dove assumerà un incerico all'interno della Confcommercio nazionale.

Monica Mauri, classe 1966, laurea in scienze politiche e dal 1992 nel sistema camerale, assicurerà continuità alle molteplici attività dell’ente, "nonché un presidio costante e puntuale in vista del delicato passaggio istituzionale che verrà compiuto nei prossimi mesi, con la costituzione della nuova Camera di commercio Metropolitana di Milano Monza Brianza Lodi", si legge in una nota diffusa dalla Camera di commercio monzese.

“Ringrazio il Presidente e la Giunta per la fiducia che mi hanno riservato - le prime parola da segretario generale di Monica Mauri - è sicuramente un onore accettare questo incarico di grande responsabilità. Nei prossimi mesi cercheremo di agire per il meglio, affinché la nuova Camera di commercio Metropolitana, di cui la Brianza è un nodo fondamentale, si traduca in nuove opportunità e servizi vicini, diretti e concreti  per le nostre imprese e il nostro territorio, in continuità con quanto già realizzato in questi dieci anni”.

Alcuni numeri della Camera di commercio di Monza e Brianza dal 2007 a oggi:

Registro imprese: oltre 566mila pratiche telematiche, più di 213mila certificati e visure erogati, 330mila documenti per l’estero,

Per la tutela del mercato: 3.800 verifiche sulla sicurezza dei prodotti, 17mila carte tachigrafiche, 1500 domande di conciliazione.

Innovazione e sviluppo: oltre 14milioni di euro per le imprese, quasi 27mila consulenze.

Credito: 10milioni di euro per 2500 imprese agevolate.

Internazionalizzazione: 10mila imprese portate all’estero, oltre 6 milioni di euro per voucher, più di 400 tra fiere e missioni.

Formazione: 15mila partecipanti a 700 corsi di formazione, 7 milioni di euro investiti, circa 12 mila contatti tra Sportello Punto Nuova Impresa, Sportello design e Sportello Lavoro.

Marketing e turismo: oltre 11 milioni di Euro, 150 educational tour/incoming operatori del settore, valorizzazione del marchio Made in Brianza, sostegno al Consorzio Villa Reale, realizzazione Triennale Design Museum.