Monza, 21 novembre 2014 - "Una volta conclusi i lavori di restauro, in primavera, candideremo la cappella di Teodolinda del Duomo di Monza come undicesima realtà lombarda patrimonio dell'umanità riconosciuta dall'Unesco".

Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, al termine della visita al duomo di Monza e ai lavori di restauro che stanno interessando la cappella di Teodolinda che conserva la corona ferrea. Presenti alla visita gli assessori Cristina Cappellini (Culture, Identità e Autonomie) e Alberto Cavalli (Infrastrutture e Mobilità) e il sottosegretario Fabrizio Sala (Expo e Internazionalizzazione delle imprese). "La proposta del presidente - ha detto l'assessore Cappellini - mi trova d'accordo e spero che si possa fare un gioco di squadra con tutti i soggetti del territorio per mettere a punto un dossier con cui avviare la richiesta di riconoscimento all'Unesco, coordinando il patrimonio monzese con gli altri siti lombardi legati all'epopea longobarda che peraltro vedono già la Regione molto impegnata in una serie di progetti di valorizzazione". "Sono convinta - ha concluso l'assessore Cappellini - che il tesoro della cappella di Teodolinda abbia tutti i numeri, come ha detto il presidente Maroni, per fare parte del patrimonio Unesco che vede la Lombardia come regione con il maggior numero di siti già riconosciuti".