Concorezzo (Monza), 21 aprile 2017 - Di Loredana Giuca, 42 anni, operaia turnista alla STMicroelectronics, non si hanno più notizie dal 14 aprile. Lory, come la chiama la sorella, sembra essere svanita nel nulla. Scomparsa dalla sua casa di Concorezzo, dove vive da sola da 14 anni. «Il telefonino è spento dal Venerdì Santo, quando ho ricevuto l’ultimo messaggio. L’ho letto con un po’ di ritardo. Mi scriveva di avvisare che non sarebbe andata al lavoro. Poi ho saputo che la stessa cosa ha detto a mamma Angela che ha chiamato con il cellulare verso le 13. Da allora più niente», racconta in lacrime Veronica, la sorella, che ieri è partita da Siracusa diretta in Brianza per partecipare alle ricerche: «Non è mai successo che staccava il telefono. Mai. Neppure che passasse un giorno senza sentirci», ripete piangendo: «Loredana è il mio cuore. Chiedo ad amici, conoscenti, colleghi di lavoro di aiutarmi a trovarla». A Siracusa ha fatto denuncia di scomparsa e si è rivolta alla trasmissione di Rai 3, Chi l’ha visto, dove mercoledì sera ha potuto fare un accorato appello.

«Oggi (ieri ndr) ho ricevuto una segnalazione di persona che sostiene di averla vista a fare la spesa in un supermercato di Brugherio. Ma è un’indicazione tutta da verificare». I carabinieri di Concorezzo, che partecipano alle ricerche in coordinamento con il resto dell’Arma e della Polizia di Stato, sono entrati nell’appartamento della donna con l’aiuto dei vigili del fuoco. Hanno trovato tutto in ordine. Di Loredana però nessuna traccia. «L’unica stranezza è che ha lasciato il mazzo di chiavi in casa», fa notare la sorella. Sulla sua pagina Facebook, Veronica ha messo un numero di cellulare (380.1942119) invitando a chiamare chi avesse informazioni utili da dare su Loredana: «Vi prego, amici, conoscenti e colleghi di Lory, contattatemi». Eventuali segnalazioni possono essere fatte al 112.

Alta 160 centimetri, bionda, occhi marroni, Loredana ha il segno zodiacale del cancro tatuato sul polso destro. Non ha l’automobile. A lavorare ad Agrate ci va con i mezzi pubblici. Allora cosa può essere accaduto all’operatrice turnista della STMicroelectronics, impiegata nel reparto di produzione AG8? «Da qualche tempo – racconta la sorella Veronica – era un poco giù a causa di problemi economici dovuti a spese impreviste. Ma niente che possa giustificare un suo allontanamento. Anche il giorno della scomparsa era quella di sempre: una persona dolcissima, sorridente». A Concorezzo la siracusana ci è arrivata 14 anni fa. Si è sistemata in un appartamentino del centro, in via Manzoni, a pochi chilometri dal luogo di lavoro. In città non sono in tanti conoscerla. La segnalazione della sua sparizione è partita infatti da Siracusa, città natale di Loredana. Ormai sono sette giorni senza sue notizie e questo silenzio aumenta la preoccupazione delle persone che le vogliono bene. Le ricerche proseguono senza sosta sull’intero territorio nazionale da quando i familiari hanno messo in moto i carabinieri e della Polizia di Stato. La sorella si è rivolta anche alla rete nel tentativo di trovare una traccia del passaggio di Loredana.