Monza, 18 marzo 2017 - Fervono i preparativi per la visita di Papa Francesco che sabato prossimo, 25 marzo, sarà prima a Milano e poi a Monza per la messa dedicata ai fedeli nel Parco. E' quasi pronto il grande palco che ospiterà la cerimonia. I lavori, fra la curiosità di qualche monzese, procedono spediti e la grande piattaforma, è in molte sue parti definita.

La struttura è montata davanti a Villa Mirabello, per 80 metri di lunghezza, 30 di profondità, un piano di calpestio alto da terra 3 metri per consentire la massima visibilità. Sulla sinistra, si sviluppa la grande tribuna a gradoni da 500 posti che ospiterà il coro e la pedana per i 40 membri dell'orchestra; al centro la zona su cui sarà montato l'altare liturgico e le sedute dei celebranti; a destra la zona riservata ai disabili. Davanti, 400mila metri quadri di prato. I fondali della scenografia sono di legno riciclato, l'intelaiatura in ferro e alluminio sarà smontata e riutilizzata, e per ridurre l'impatto è stata scelta una struttura portante prefabbricata che non richiede di scavare il terreno per la posa della fondamenta. 

Visibili le due grandi torri laterali, in alluminio e ferro, che sorreggono la copertura, "come i pilastri di un grande ponte" ad evocare, nelle intenzioni dell'architetto Claudio Santucci "lo scambio e l'incontro". Sullo sfondo la scenografia, realizzata con pannelli in legno, su cui, con un lavoro di intaglio, è stata riprodotta la stessa decorazione del Duomo di Monza, incluso il caratteristico rosone.