Mezzago (Monza Brianza), 18 maggio 2017 - Accusata di bancarotta fraudolenta e falso in bilancio, latitante da tre anni, risiedeva in un camper presso un campo nomadi di Mezzago ed è stata rintracciata perché scriveva su un sito internet specializzato, dove aveva una rubrica sulle pulizie in ambienti industriali. 

Una donna di 66 anni, italiana, è stata quindi arrestata dagli agenti della squadra catturandi del commissariato Quarto Oggiaro: deve scontare una pena di 4 anni di carcere e 10 anni di sospensione di attività. In seguito alla condanna le era stata pignorata una villa a Cornate d'Adda e, in seguito, ha avuto numerose residenze fittizie. I poliziotti l'hanno rintracciata in un campo nomadi di Mezzago, risalendo a lei leggendo un articolo su un evento di settore in programma dal 23 al 25 maggio. Si sono finti giornalisti di una fantomatica emittente e le hanno chiesto un'intervista. Con questa scusa l'hanno invitata a un incontro di persona e l'hanno arrestata.