Monza, 5 ottobre 2017 - Alle 12 dell’altra mattina nel tunnel della Valassina in direzione Milano una 28enne seregnese alla quarantesima settimana di gravidanza dopo l’incidente causato da un camion ha rischiato di partorire il suo bambino a causa dello spavento.

La gestante di Seregno era in auto con la mamma, una 55enne di Limbiate, quando la Toyota Yaris è stata spinta sul muro della galleria da un cambio di corsia del camion. La madre, 55 anni, di Limbiate, era alla guida dell’auto e stava transitando sotto il tunnel di viale Lombardia in direzione Milano. Le due donne dovevano fare gli ultimi acquisti prima della nascita del bambino. Ma l’automobile è stata stretta da un camion, che l’ha letteralmente spinta sul muro a lato. Tanto lo spavento, mentre la giovane gestante ha accusato dei forti dolori. Anche la mamma, in preda al panico, ha cominciato a urlare. Il guidatore del mezzo pesante, un 43enne di origine colombiana che lavora per un azienda di Caserta, era sulla seconda corsia e non si era reso conto che stava transitando la Toyota Yaris, così l’ha stretta contro il muro del tunnel. Ma subito dopo l’incidente, preoccupato per le condizioni della donna ha allertato 112 e 118. Sul posto è arrivato un assistente capo della polizia stradale di Seregno.

L’agente della Polstrada ha portato la donna gravida nell’area di sicurezza subito all’esterno del tunnel e ha usato tutta la sua esperienza familiare, da neo papà che ha assistito al parto del suo bambino, per tranquillizzare la donna invitandola a respirare e facendole domande sul sesso del bimbo, sperando che non partorisse in attesa dell’arrivo dell’ambulanza.

Nel girodi qualche minuto è intervenuta un’ambulanza, che l’ha trasportata all’ospedale San Gerardo di Monza. Illesa la madre al volante, mentre la gestante è stata dimessa con 10 giorni di prognosi per distorsione cervicale dopo essere stata sottoposta a ecografia e visita ginecologica per vedere se il suo piccolo stava bene. Fortunatamente non c’è stata alcuna conseguenza per il nascituro. Il camionista è stato invece multato per cambio repentino di corsia. La quasi mamma seregnese ha detto al suo eroe della Polstrada che appena nascerà il suo maschietto porterà un fiocco azzurro alla Polstrada di via Messina a Seregno come ringraziamento per le premure del giovane assistente capo della Stradale.