AGRATE BRIANZA (Monza e Brianza), 11 novembre 2017 - VALERIO FERRARI, 66 anni, in arte falsario, è stato arrestato ieri ad Agrate Brianza dalla Guardia di Finanza di Bergamo.

Pregiudicato storico bergamasco, era latitante dal febbraio del 2016 ricercato per riciclaggio, falso, ricettazione e truffa.

Si nascondeva ad Agrate Brianza. Era considerato uno dei vertici di un’organizzazione specializzata in truffa, riciclaggio, ricettazione, fabbricazione di documenti falsi, tra cui patenti, carte d’identità, passaporti, marche da bollo, targhe automobilistiche, numeri di telai di automezzi, certificati assicurativi e carte di credito.

Ferrari sembrava essere svanito nel nulla. I finanzieri però sono riusciti ad arrivare a lui seguendo le piccole tracce lasciate lungo il suo peregrinare. Così ieri si sono appostati sotto una palazzina di Agrate Brianza sapendo che lì si nascondeva.

Nel monolocale dove aveva trovato rifugio aveva allestito una stamperia di documenti contraffatti: carte d’identità, patenti, tessere sanitarie, carte di credito,codici fiscali, timbri riportanti l’emblema della Repubblica Italiana. Durante l’operazione gli è stata sequestrata anche un’auto rubata utilizzata per i suoi spostamenti.