Biassono (Monza), 21 Aprile 2017 - Un commando armato ha tentato una rapina giovedì sera all’interno della 'Watts Industries' di Biassono, ma è incappato in una pattuglia della vigilanza privata e ha desistito. Erano le 23 circa quando quattro persone, con i volti coperti da passamontagna ed armati di pistole, hanno fatto irruzione nello stabilimento di una multinazionale specializzata in idraulica, riscaldamento e sistemi di protezione dell’acqua. All’interno del deposito del materiale si trovavano ancora tre operai, che si sono trovati faccia a faccia con i rapinatori.

Secondo quanto ricostruito dai primi accertamenti dai carabinieri, i malviventi con ogni probabilità avevano intenzione di rifornirsi di prodotti dell'azienda e non di soldi o altri beni della multinazionale. Ma hanno dovuto desistere per l’arrivo dei vigilantes, che stavano eseguendo uno dei previsti controlli di sicurezza. Il fatto che i rapinatori abbiano preferito non affrontare le guardie giurate porta gli inquirenti a presupporre che fossero in possesso non di armi autentiche, bensì di pistole giocattolo. Il commando è di fatto fuggito a piedi all'esterno dello stabilimento, dove probabilmente si trovavano alcuni complici ad attenderli su uno o più automezzi. Dopo la fuga è scattato l'allarme al 112 e i carabinieri si sono subito recati sul posto e hanno organizzato immediatamente una ricerca nei paraggi, ma dei rapinatori non c'era più alcuna traccia. Ora le indagini proseguono per identificare i responsabili.