Milano, 29 luglio 2017 - Il collettivo RRR Mob torna con un nuovo brano. Dopo “Flus 2 (nessun limite)”, pezzo dedicato ai migranti in cerca di una vita migliore, Laioung, Isi Noice, Momoney e Hichy Bangz, ci fanno conoscere il loro lato più leggero con un video ambientato dal regista Mauro Russo in splendide location di mare e che gira intorno alla voglia di staccare dalla quotidianità e dalla costante reperibilità da cui siamo ossessionati nella nostra contemporaneità. “Don’t call me” è prodotto da Momoney e, come ogni brano firmato The RRR Mob, si distingue dal resto della trap italiana, per la cura della musicalità.

La crew The RRR Mob è la prima nata in Italia interamente composta da ragazzi di seconda generazione, meticci o figli di immigrati e, anche grazie all’originalità e alla combinazione dei flow dei quattro componenti, è assoluta protagonista della nuova ondata trap, ritmo e stile urbano parente dell’hip hop che, anche in Italia, sta scalando le classifiche.

Trainati dai successi solisti di Laioung, Isi Noice, Momoney e Hichy Bangz hanno iniziato a lavorare al loro album d’esordio a Milano, città dove si sono trasferiti dopo vari spostamenti e vicissitudini personali. Se la trap ha un forte senso di comunità, come sta dimostrando anche in Italia, The RRR Mob è l’incarnazione definitiva di questo spirito: Laioung, Isi Noice, Momoney e Hichy Bangz spesso si circondando di compagnie di amici, creativi della loro generazione o altri trapper della scena con cui hanno continui scambi.