Milano, 21 settembre 2017 - Tributo di famiglia. Adam Cohen chiama vecchi e nuovi amici per ricordare il padre Leonard Cohen il 6 novembre al Bell Center di Montreal con il primo ministro del Canada e il premier del Quebec. Ve lo raccontiamo in anticipo in attesa della diretta del cd audio e di quello video, perché i biglietti per “Tower of Song: A Memorial Tribute o Leonard Cohen” saranno in vendita per i fan di tutto il mondo da sabato prossimo.

The Cohen Family Presents… e l’agenda è ancora aperta dopo le adesioni di Elvis Costello, Lana Del Rey, Feist, Philip Glass, k.d. lang, Wesley Schultz e Jeremiah Fraites dei The Lumineers, Damien Rice, Sting, Patrick Watson. E il figlio Adam, musicista e cantautore (milita nella band Low Millions), che co-produce l’evento. Una Torre di Canzoni, come la costruzione di un amore, bella metafora (biblica?) per definire il Songbook poetico più importante del Novecento, dove la parola è signora e la musica segue i suoi movimenti, le sue assonanze, pause e silenzi, in una lenta danza dove comanda sempre il poeta. Non ha avuto il Pulitzer e il Nobel ma verranno artisti, scrittori, attori e musicisti da tutto i mondo, perché Cohen è stato un grande e schivo scrittore che si è fatto pop. «Mio padre mi ha lasciato le istruzioni da seguire prima di morire - racconta Adam -, erano: mettimi in una scatola di legno di pino vicino a mia madre e a mio padre. Organizza una piccola commemorazione per gli amici più stretti e i familiari a Los Angeles e se vuoi invece un evento pubblico fallo a Montreal». Prosegue il figlio: «Vedo questo concerto come il compimento dei miei doveri nei confronti di mio padre». Sarà molto di più perché il produttore dell’evento sarà Hal Willner, che ha firmato n passato strepitosi tributi a Rota (Fellini), Monk, Mingus, Kurt Weill, Disney, Arlen e Leonard Cohen, “I’m Your Man” (2006). Senza contare i live per Poe, Newman (Randy), Neil Young, Lou Reed e “Came So Far for Beauty” Brooklyn 2003, ancora dedicato alle canzoni di Leonard Cohen. Importanti perché coinvolgevano artisti pop, rock, jazz. Organizzano Evenko, Rubin Fogel Productions e Live Nation/Robomagic. Il regista Jack Bender, nomination agli Emmy e vincitore del Golden Globe, filmerà un docufilm che uscirà più avanti. “Tower of Song” è primo evento che celebra Leonard Cohen nell’anniversario della sua morte, è mancato il 7 novembre del 2016, ma lo ricorderanno una settimana di eventi in città. La mostra al Musée d’art contemporain, approvata poco prima di morire, è “Leonard Cohen: Une brèche en toute chose / A Crack in Everything” e aprirà al pubblico il 9 novembre. Vale il viaggio.