Milano, 25 settembre 2017 - Presidio della Lega Nord davanti alla sede milanese della Rai in corso Sempione per protestare contro la mancata comunicazione istituzionale sul referendum per l'autonomia di Veneto e Lombardia. All'iniziativa, tra i vari parlamentari e consiglieri regionali leghisti, ha partecipato anche il vicepresidente del Consiglio regionale della Lombardia, Fabrizio Cecchetti. La Rai - ha sottolineato - torni a fare servizio pubblico e la smetta di boicottare l'informazione sul referendum del 22 ottobre".

"Anche i cittadini lombardi e veneti pagano il canone - ha puntualizzato l'esponente lombardo del Carroccio - e si aspettano dalla tv pubblica di essere informati sul referendum istituzionale del 22 ottobre prossimo. La Rai non ha scuse: faccia partire la comunicazione istituzionale e promuova la partecipazione dei cittadini ai referendum di Veneto e Lombardia".