Milano, 10 gennaio 2017 - Il via libera alla candidatura di Attilio Fontana alla presidenza della Regione si è fatto attendere, ma ora è tutto confermato. "Credo che il candidato del centrodestra per la Lombardia sarà Attilio Fontana. Salvini lo ha indicato, noi abbiamo chiesto di fare dei sondaggi che hanno dato esito positivo per il nome indicato dalla Lega", ha detto questa mattina Silvio Berlusconi parlando a Radio Anch'io. E riguardo Roberto Maroni ha chiarito: "Ha preso una decisione personale. Siamo dispiaciuti. Non abbiamo nessun accordo per la presenza di Maroni in un futuro Governo".

Soddisfatto il 'prescelto', che ha commentato: "Mi fa molto piacere, sono molto orgoglioso di poter fare questa battaglia". Arrivando in Regione Lombardia, Fontana ha poi spiegato che oggi approfondirà alcuni temi con i consiglieri di maggioranza, gli assessori regionali e lo stesso Roberto Maroni, presidente uscente. Fontana ha fatto sapere che la campagna elettorale per le elezioni regionali "sarà breve, ma non brevissima: saranno 50 giorni in cui dovremo correre molto per incontrare e ascoltare i lombardi e per trasformare in concretezza le cose che i lombardi ci chiederanno". A chi gli ha chiesto chi sia il suo avversario piu' pericoloso, ha risposto: "Credo che non si debba temere nessuno. Si deve essere coscienti del lavoro e delle proposte che si fanno e coscienti del fatto, che - ha sottolineato - le cose che si dicono e si promettono si potranno poi realizzare". Inoltre, all'ora di pranzo Fontana ha avuto un incontro ad Arcore con il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, per confermare e ufficializzare la sua posizione. L'incontro fra i due è durato oltre due ore e Fontana ha lasciato Villa San Martino intorno alle 15.15. 

Positive le reazioni del centrodestra, dopo l'investitura di Fontana. "Sono proprio contento. Attilio e' un amico, un amministratore capace, onesto e preparato. Sara' un ottimo Governatore della Lombardia", ha scritto su Twitter il governatore Roberto Maroni.

"In bocca al lupo e auguri ad Attilio Fontana, il nostro candidato per la guida della Regione. Una scelta importante per il governo regionale che Forza Italia sostiene con tutte le forze. La continuità con il buon lavoro fatto dalla squadra di Maroni è il miglior viatico per garantire alla Lombardia, anche per i prossimi cinque anni, una guida sicura. Con Fontana il centrodestra di governo potrà garantire ai cittadini una Lombardia forte e in crescita", ha affermato in una nota Mariastella Gelmini, coordinatrice lombarda di Forza Italia. Seguita da Carlo Fidanza, responsabile nazionale enti locali e dirigente lombardo di Fratelli d'Italia, che ha scritto sul suo profilo Facebook: "Attilio Fontana è stato un ottimo sindaco di Varese per 10 anni, mentre l'altro (Giorgio Gori, candidato del Pd, ndr) scappa da Bergamo dopo 3 anni di assoluta mediocrità. È il candidato di chi ha assicurato ai lombardi 20 anni di buon governo, mentre l'altro è l'uomo di Renzi e della Boschi. I lombardi impareranno ad apprezzarlo subito e l'euforia della sinistra si spegnerà. Fratelli d'Italia farà come sempre la sua parte". 

Un commento anche da parte del segretario della Lega Lombarda Paolo Grimoldi : "Abbiamo il candidato, adesso mettiamoci al lavoro. Dobbiamo andare avanti con il buon lavoro di Maroni continuando a conquistare spazi di autonomia". Oggi Grimoldi accompagnerà Fontana ad un incontro con la giunta e poi con il gruppo della Lega nel Consiglio regionale di cui Fontana è stato presidente dal 2000 al 2006. Proprio questa mattina, il candidato prescelto aveva scritto sul profilo Facebook 'Fontana Presidente' che sarebbe stata "una giornata ricca di impegni".

"In bocca al lupo ad Attilio Fontana, amministratore competente, affidabile e coraggioso. Fratelli d'Italia sarà al suo fianco in questa importante sfida", ha cinguettato su Twitter il presidente di Fratelli d'Italia e candidato premier, Giorgia Meloni.