Milano, 23 settembre 2017 - Dopo aver “blindato“ Ivan Perisic con un ricco contratto pluriennale (senza clausole, per evitare tentazioni dall’estero), l’Inter sta pensando seriamente di far firmare il prolungamento fino al 2021 anche a Samir Handanovic (andrebbe in scadenza nel giugno 2019) alle stesse cifre attuali, circa 3 milioni. Non solo: siccome il club di corso Vittorio Emanuele pare intenzionato a ritoccare di parecchio la clausola rescissoria presente sul contratto di Icardi (dagli attuali 110 milioni si potrebbe passare ad una cifra fra i 180 e i 200 milioni) valida solo per l’estero, è facile ipotizzare che anche il capitano (spalleggiato dalla moglie-agente Wanda Nara) si presenti in sede non tanto per il rinnovo, quanto per un ricco adeguamento dell’ingaggio.

Dall’ultimo “autografo“ di Maurito sono passati appena dodici mesi, ma nel frattempo sono cambiate alcune cose: nonostante il rapporto controverso con parte della tifoseria l’argentino è sempre più simbolo e uomo-immagine dell’Inter, come testimoniano le 24 reti della passata annata. Ed in questo primo scorcio di stagione grazie anche ai suoi gol non solo i nerazzurri sono approdati in zona Champions ma lo stesso Icardi è riuscito a scavalcare Higuain nelle gerarchie della nazionale argentina e a conquistarsi un posto al sole al fianco di Messi. Vero, Icardi più volte ha ammesso di voler restare a Milano ma ha capito pure che se la società spinge per alzare (qualcuno invece sussurra «eliminare del tutto») la clausola d’uscita per prevenire il rischio di manovre di disturbo di club stranieri a lui interessati, è suo diritto chiedere allo stesso tempo un aumento di stipendio, e portarlo sui livelli degli altri top player. Così i quasi 5 milioni attualmente percepiti potrebbero trasformarsi in ben 8 milioni, ovvero la cifra guadagnata da Higuain alla Juve. Ecco perché, prima ancora che si “scateni“ la signoraWanda («Mio marito vale 250 milioni», disse la stessa un mese fa), la dirigenza dell’Inter sta cercando di trovare una soluzione in modo da tenersi stretto l’attaccante senza dissanguarsi. Quel che sembra certo è che ci sarà da trattare con l’avvenente e sensuale lady Icardi, che non poco fece penare i nerazzurri in occasione dell’ultimo rinnovo. I beneinformati sostengono che la moglie del bomber voglia incontrare direttamente la Proprietà. Magari ne sapremo qualcosa in più lunedì, quando a Milano presenterà ‘Campione in campo e nella vita’, un libro tutto dedicato al marito