Milano, 19 settembre 2017 - L'Inter si salva con un rigore di Icardi. Finisce 1-1 il match contro il Bologna. Come a Crotone, l'Inter ha subìto, ma i calabresi non hanno segnato, il Bologna sì. E tuttavia nella ripresa la squadra di Donadoni è calata. I rossoblù passano in vantaggio al 30' del primo tempo con una rete di un travolgente Simone Verdi. I padroni di casa riscono a mettere in seria difficoltà la squadra di Spalletti che stenta a reagire.

La rete del pareggio nerazzurro arriva al 77', dal dischetto. Il rigore è concesso dall'arbitro per un fallo ingenuo di Mbaye su Eder confermato anche dalla Var. Si ferma a quattro la striscia vincente dell'Inter. L'Inter passerà una notte da sola in testa alla classifica ma è comunque reduce da un'altra prestazione opaca, dopo quella di Crotone.

"Su questi campi è sempre difficile - dice l'attaccante nerazzurro Eder, ai microfoni di Premium Sport a fine partita- il Bologna ha messo in difficoltà il Napoli per 70 minuti ma noi siamo l'Inter e questi sono due punti persi. Juventus e Napoli hanno qualcosa in piu'? Non lo so, noi dobbiamo guardare il nostro obiettivo che è quello della Champions. Dobbiamo dare il massimo per questo. Il rigore conquistato? Si', quando è passato mi ha toccato sulla caviglia, era rigore".