Milano, 9 agosto 2017 - Il business degli animali da compagnia è in costante crescita e, in Lombardia, non è stato toccato dai venti della crisi. È quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano, che ha evidenziato un + 19,3% negli ultimi 5 anni e un + 4,3% in un anno. La regione rappresenta il 13,2% sul totale nazionale, con 1.183 imprese attive nel 2016 su 8.933 sul territorio nazionale.

Sono 535 le attività che si occupano del commercio al dettaglio di piccoli animali domestici, 557 prestano servizi di cura non veterinari degli animali da compagnia. Sono 76 le imprese che effettuano servizi veterinari e 15 le imprese che producono prodotti per l’alimentazione. Il settore della cura degli animali genera lavoro: in Lombardia sono 2.264 gli addetti al settore su 14mila in Italia, oltre mille a Milano e circa 200 a Bergamo, Monza-Brianza e Brescia. Milano, con 368 imprese, è la prima provincia pet friendly. Seguono Brescia, Bergamo e Varese con, rispettivamente 134, 122 e 113 imprese del settore. Cresce il business in un anno a Lecco (+11%) e Mantova (+10%). Forte la presenza femminile nel settore della cura degli animali: sono infatti 620 le imprese “rosa” su 1.183 attive in Lombardia; 243 le attività con a capo un giovane; 55 quelle gestite da stranieri.