Milano, 3 ottobre 2017 - Internazionale, strategica e quest’anno anche più social. A Milano, da domani al 6 ottobre, Lineapelle celebra la sua 93esima edizione tracciando la direzione congiunturale e stilistica dell’area pelli. Perché è negli stand di Fieramilano Rho che si inventa, si pensa e si comincia a disegnare la moda che verrà e in particolare le tendenze per l’Autunno-Inverno 2018/2019. Un appuntamento imperdibile per i professionisti del settore che possono toccare con mano le novità più intriganti, ma anche scambiarsi idee e punti di vista, facendo il punto su un mercato che, a livello globale, osserva segnali di ripresa.

Per questa edizione gli espositori raggiungono quota 1.284, il 3,5% in più rispetto all’edizione di settembre 2016. Ma aumenta anche rispetto a quella di febbraio 2017 (+7%). Crescono sia gli espositori italiani sia gli stranieri provenienti da 48 Paesi. Si amplia, di conseguenza, anche la superficie espositiva, che supera 47.500 metri quadrati. Numeri significativi che comunicano senza equivoci la forza e l’attrattività di Lineapelle a livello globale e ne fanno l’evento di riferimento internazionale per l’area pelle sotto il profilo commerciale e stilistico. Ma cosa aspettarsi dalla prossima stagione moda? Gli stimoli creativi giocano a intrecciare visioni classiche con suggestioni più estrose e coraggiose. Il materiale viene esaltato in funzione del suo valore emozionale. Le armonie cromatiche sono in costante evoluzione. Per curiosare su quanto avviene in fiera, commentare e restare sempre aggiornati, Lineapelle è anche digital grazie ai suoi canali Facebook, Twitter e Instagram.