Milano, 15 febbraio 2017 - Alessandro Pagano e' il nuovo segretario generale della Fiom Cgil Lombardia. L'assemblea regionale si e' espressa a larghissima maggioranza. Hanno votato a favore del nuovo segretario 71 delegati, ci sono stati 8 contrari e 2 schede bianche. Una maggioranza netta ha sancito dunque l'inizio del nuovo corso di Pagano. Succede a Mirko Rota, che entrera' a far parte del centro nazionale della Fiom. Cinquantunenne, una vita passata all'interno della FIOM, Pagano ritorna dopo l'esperienza di Mantova, dove ha ricoperto il ruolo di segretario generale. Proveniente dal gruppo nazionale della FIOM, dove ha lavorato fino all'ottobre 2015, per ragioni di carattere personale e familiare e' rientrato provvisoriamente nell'Esoate di Genova, da dove ha mosso i primi passi come Responsabile Sindacale Unitario (Rsu). Alla sua nomina si e' arrivati in seguito alla proposta congiunta della FIOM Nazionale e Cgil regionale Lombardia. "In questo momento le nostre priorita', come ho sostenuto nella dichiarazione programmatica - dichiara Pagano - sono il sostegno convinto alla campagna referendaria della Cgil per l'abolizione dei voucher e per la responsabilita' solidale negli appalti. Dobbiamo impegnare l'organizzazione e concentrare i nostri sforzi per promuovere il Si' ai due referendum e per far si' che il Governo indichi al piu' presto la data delle votazioni". "A valle - prosegue il neosegretario delle tute blu lombarde - e' altrettanto impellente, dopo l'approvazione del contratto nazionale di tutti i metalmeccanici, sostenere un rilancio della contrattazione a livello aziendale in tutte le aziende in tutti i territori della Regione. Da parte mia va potenziata in questa fase l'opportunita' di perseguire e valorizzare l'unita' sindacale, ma soprattutto l'unita' dei lavoratori". (Fonte AGI)