Milano, 25 novembre 2017 - Metti in banca un talent, oggi dalle 16 nella filiale Intesa Sanpaolo di via Verdi a Milano con il primo live show degli inediti di X Factor 2017 condotto da Alessandro Cattelan. Seguono altri concerti gratuiti a Pisa, Vicenza, Palermo, Lecce e Milano. Un live che aspira a ricreare l’atmosfera di una vera puntata con il corpo di ballo e tutti e sette i finalisti. Basta registrarsi su palco.it, la piattaforma multimediale del gruppo Intesa Sanpaolo, main sponsor del programma di Sky Uno. Location storica, il Palazzo delle Colonne e il salone dello Zodiaco, con il grande orologio centrale in rame sbalzato e dorato eseguito nel 1941 dal maestro Giacomo Manzù (autore anche delle lesene in porfido nel sottoportico e degli altorilievi all’ingresso del palazzo).

Supporto alla musica, a Milano con JAZZMI e altre iniziative culturali, offerte mirate a una clientela giovane, e in questo caso “Sharing Music” aprendo le filiali ai live di X Factor dopo ogni puntata. Dopo Torino, Cremona, Bologna, l’appuntamento è a Pisa (28), Vicenza (29), Palermo (5 dicembre), Lecce (12) per il finire il 15 a Milano nella filiale di piazza Cordusio. E fino al 30 novembre clienti e non clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo, “caricando” su palco.it una foto e un breve testo che racconti la propria passione per la musica, parteciperanno al concorso per accedere al Loft di Sharing Music, la social invasion all’interno della casa che accoglie i partecipanti di X Factor 2017. Da qui i vincitori del concorso potranno commentare in diretta le puntate insieme aweb influencer, ospiti speciali ed esperti di musica dando vita a un vero e proprio digital talk show”. Gi inediti in programma. “Lascia che sia” di Andrea Radice, “Amore è” di Enrico Nigiotti, “Limits” di Gabriele Esposito, “In the Name of Love” di Lorenzo Licitra, “Chosen” dei Maneskin, “Le parole che non dico mai” di Rita Bellanza, “Rumore” dei Ros, “The Story” di Samuel Storm.

È stato prodotto anche “Worth It” di Camille Cabaltera. Interessante la prima volta su un palco di un gruppo molto più avanti di altre annate, con un livello di inediti alto per il talent, un importante investimento discografico di Sony, anche sugli autori. Anche se quasi tutti scrivono e sono musicisti. Il giudice più orientato al mercato (che conosce) è Fedez, Mara la più brava a gestire i suoi, Manuel il più a foco con due band già pronte a fare utile rumore. Levante ha per me sbagliato col cuore ma era alla sua prima esperienza, ci stava. Samuel Storm, Ros e Maneskin i migliori, Maneskin una spanna sopra però. Favoritissimi, forse i più attesi anche oggi a Milano.