Milano, 30 settembre 2017 -  Celebre per i testi in dialetto comasco, Davide Bernasconi, in arte Van De Sfroos, è il primo grande ospite della nuova stagione di Manzoni Cultura. Ad intervistarlo, lunedì 2 ottobre, ci penserà l’eclettico artista Edoardo Sylos Labini, ideatore della rassegna.

Reduce dal grande successo al Meazza che ha entusiasmato oltre 20mila fan accorsi per ascoltare le ballate blues in dialetto Davide Van De Sfroos è una delle voci più originali della scena musical-letteraria italiana. “Cantastorie”, chitarrista e scrittore con forti radici culturali ha vinto due Premi Tenco e si è classificato quarto a Sanremo 2011. Tra gli album che hanno ottenuto più successo si ricordano: Brèva e Tivàn, E sémmpartìi, Akuaduulzae Yanez; tra i libri: Le parole sognate dai pesci e Il mio nome è Herbert Fanucci.  Incalzato dalle domande dell’artista Edoardo Sylos Labini, Davide Van De Sfroos si racconterà al pubblico in un avvincente faccia a faccia accompagnato da immagini, video inediti e musiche live di Alice Viglioglia. Non mancheranno le incursioni OFF del direttore de IlGiornaleOFF.it Giovanni Terzi, media partner della rassegna, e la partecipazione attiva del pubblico chiamato ad interfacciarsi con il cantante.

È solo il primo dei quattro appuntamenti che si terranno al Teatro Manzoni di Milano, ai quali si aggiungeranno altri quattro incontri al terzo piano del Mondadori Megastore di Piazza Duomo, grazie alla nuova partnership del format Manzoni Cultura con Mondadori Store. Oltre al network di librerie del Gruppo Mondadori, main sponsor, partner ufficiali della rassegna sono Elior, per il quarto anno consecutivo e, da quest’anno, Unibell.

Lunedì 2 ottobre, ore 20.45 al Teatro Manzoni, Via Alessandro Manzoni, 42 - Milano. Biglietto posto unico 10 euro.