Milano, 12 gennaio 2017 - Un 24enne richiedente asilo della Guinea è stato arrestato la scorsa notte dalla polizia con l'accusa violenza sessuale :intorno all'1.20 avrebbe aggredito due donne, una madre e una figlia, in zona Comasina.

Secondo quanto ricostruito, il giovane era per strada con un monopattino quando ha visto le due donne, di 84 e 67 anni, scendere da un taxi: le due tornavano da una visita in Pronto soccorso. Il giovane si sarebbe prima scagliato sulla più anziana, tentando di palpeggiarla mentre stava cercando di aprire il portone per rientrare in casa, mentre la figlia stava per risalire sul taxi per proseguire la corsa. A difenderla sono intervenuti la figlia e il tassista, l'84enne è riuscita a entrare e a quel punto il 24 enne - visibilmente ubriaco secondo la polizia - si sarebbe avventato sulla donna pià giovane. L'ha ricacciata nel taxi, si è spogliato e ha tentato la violenza. In questo caso oltre al tassista è intervenuta anche una donna che passava in quel momento in auto.

La 67enne è stata liberata e si è rifugiata proprio nell'auto della donna sopraggiunta nel frattempo, mente l'aggressore usciva dal taxi nudo. La polizia lo ha quindi arrestato in flagranza per violenza sessuale. Ha precedenti per furto, resistenza e rapina: la sua posizione ora sarà valutata dall'ufficio immigrazione che potrebbe decidere di espellerlo dal territorio nazionale.