Milano, 20 marzo 2017 - Mostre, concerti, proiezioni e conferenze. Il Teatro Lirico darà spettacolo ancor prima della fine dei lavori di restauro, prevista per settembre, tra 6 mesi. L’impresa di costruzione Garibaldi, che sta realizzando la ristrutturazione della teatro di via Larga chiuso dal 1999, è pronta a lanciare un calendario di eventi strettamente collegati al cantiere. L’iniziativa, non a caso, si chiama «Cantiere Evento» e vedrà la collaborazione della Fondazione no profit Gianfranco Dioguardi e il sostegno del Comune, proprietario del Lirico.

La sede di mostre, spettacoli, concerti, proiezioni e conferenze, però, non sarà all’interno del teatro, ma poco distante, in un’aula civica da circa 80 posti a pochi passi dal cantiere, tra via Larga e via Rastrelli. Un’aula che diventerà un auditorium destinato a ospitare tutte le attività sopraelencate. Nelle prossime settimane la Fondazione Dioguardi renderà noto il calendario degli eventi che dureranno fino al termine dei lavori. Ma da qui a settembre i cittadini potranno anche entrare dentro il Lirico per osservare di persona come prosegue il restauro. A questo scopo la Garibaldi ha previsto un «portale belvedere» nel foyer del teatro, cioè una parete trasparente che renderà visibile a tutti a che punto sono i lavori. Sulle cesate del cantiere, invece, saranno collocate le foto del cantiere e grazie a uno schermo si potranno osservare alcuni momenti significativi del restauro da 8,1 milioni di euro.

L’assessore ai Lavori pubblici Gabriele Rabaiotti commenta: «Ci sembra un modo originale ed innovativo di poter seguire un cantiere importante e di avvicinare i cittadini al nuovo Lirico intitolato a Giorgio Gaber prima ancora della sua riapertura ufficiale. Le iniziative culturali, le attività formative e le performance previste nel piano di attività del “Cantiere Evento’’ diventeranno l’occasione per rendere la città stessa un primo palcoscenico capace di prefigurare fuori quanto in seguito accadrà dentro». «Cantiere evento» a parte, al termine dei lavori il Lirico sarà affidato a Stage Entertainment, la società olandese che già gestisce il Teatro Nazionale e che curerà anche il cartellone del Lirico. I primi spettacoli all’interno del teatro di via Larga sono previsti nel 2018.