Milano, 12 maggio 2017 - Il Tribunale di Brescia ha assolto Roberto Piazza, la guardia giurata che, il 9 aprile del 2015, era in servizio all'ingresso del Palazzo di Giustizia di Milano da cui entrò con una pistola nascosta, Claudio Giardiello che, con quell'arma, uccise 3 persone e ne ferì altre. Il pm Isabella Samek Lodovici aveva chiesto per lui 3 anni con l'accusa di omicidio plurimo colposo e lesioni colpose.

Sotto i colpi di Giardiello, caddero Giorgio Erba, imputato con lui in un processo per bancarotta, l'avvocato Lorenzo Claris Appiani e il magistrato Fernando Ciampi. Non è quindi stata accolta la tesi della Procura secondo cui sarebbero state la "grave e prolungata disattenzione" e la "trascuratezza nel proprio lavoro" della guardia giurata a consentire a Claudio Giardiello di entrare in Tribunale e compiere la strage.