Milano, 30 marzo 2016 - Una proroga di contratto fino a luglio 2016. L'ha comunicato la consigliera delegata Arianna Censi (alla fine di una seduta fiume di quasi tre ore alla presenza del sindaco Pisapia, dei consiglieri e dei tecnici) ai 41 lavoratori precari in presidio permanente da ieri sera Palazzo Isimbardi. "Con un decreto firmato dal sindaco Pisapia e condiviso politicamente da tutti - dice Censi - abbiamo deciso di rinnovare il contratto fino all'approvazione del bilancio ai 41 dipendenti che lavorano su funzioni fondamentali dell'Ente. Una decisione in attesa di uno sforzo da parte del Governo di una modifica normativa alla legge Delrio per destinare più risorse alla Città Metropolitana". 

Nel primo pomeriggio di ieri alcuni dei 41 professionisti a rischio perdita del lavoro, tutti dei settori ambiente, scuola e manutenzione strade, avevano iniziato una protesta davanti alla sede dell'ente, in via Vivaio, e questa notte hanno occupato simbolicamente il cortile del consiglio metropolitano, dormendo su delle brandine e in sacchi a pelo. "Resta l'incognita del dopo Pisapia e del bilancio dell'ente ma almeno per il momento proseguiamo - hanno commentato dopo il rinnovo -. A luglio sará un grosso problema", 

di LUCA SALVI