Milano, 13 settembre 2017 - Lettera di minacce all'assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino."Oggi ho ricevuto un altro messaggio di minacce. Ormai ne ho una collezione - ha scritto l'esponente di Palazzo Marino su Facebook -. Si tratta di una lettera anonima spedita in assessorato nella quale mi si dice che la pagherò. Che voglio togliere la casa ai lombardi. Che mi occupo di immigrazione e così via - ha aggiunto -. Un fenomeno, questo dei messaggi d'odio, cresciuto non casualmente a partire dalla manifestazione del 20 maggio. La dico a voi, razzisti che leggete: più mi scrivete più mi dite di andare avanti su quella strada. #senzamuri".

Il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati, ha espresso in una nota la sua solidarietà e quella di tutto il partito a Majorino. "E' inaccettabile - ha sottolineato Bussolati - che un amministratore pubblico, impregnato a favore di integrazione e dialogo, sia intimidito da vigliacchi - che scelgono la via dell'anonimato e il linguaggio della violenza per manifestare il loro dissenso. Le minacce di questi razzisti non ci faranno arretrare"