Milano, 7 novembre 2017 - Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Milano in azione per un sequestro di beni per oltre 1,3 milioni di euro all'ex vicepresidente della Regione Lombardia Mario Mantovani indagato, assieme ad altre 9 persone, per peculato in un nuovo filone di inchiesta coordinato dal pm Giovanni Polizzi. Il sequestro è stato disposto dal gip Teresa De Pascale. "Non c'è pace tra gli ulivi - ha scritto su Facebook Mantovani -. E dopo l'attacco politico, l'ufficio del solito pm ora attacca la mia storia imprenditoriale. Questa mattina mi è stato notificato un provvedimento di sequestro di beni. Continuerò a combattere per la mia e nostra libertà". 

"DEVE LASCIARE LA POLITICA" - "Mantovani deve lasciare immediatamente la Regione Lombardia e la politica". A chiederlo è il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Consiglio regionale della Lombardia, Andrea Fiasconaro, dopo la notizia del sequestro di beni nei confronti dell'ex vice presidente delle Regione Lombardia, oggi consigliere regionale di Forza Italia al Pirellone. "Dopo l'arresto nell'ottobre del 2015 per corruzione, concussione e turbativa d'asta è oggi indagato per peculato. Forza Italia - sostiene Fiasconaro - l'ha sempre difeso fuori e dentro l'aula del Consiglio regionale e siamo sicuri che il partito degli impresentabili stia già scaldando un seggio a Roma per regalare a Mantovani l'immunità".