Milano, 2 ottobre 2017 -  Nuovi guai per Fabrizio Corona. L'ex 'fotografo dei vip' risulta di nuovo indagato dalla Procura di Milano per i reati di appropriazione indebita ai danni della società Atena, a lui riconducibile, e dichiarazione infedele dei redditi. L'iscrizione nel registro degli indagati è un passaggio obbligato dopo che i giudici, che l'hanno condannato il 12 giugno scorso a un anno di carcere, avevano disposto la trasmissione degli atti alla Procura in relazione a queste nuove ipotesi di reato emerse nell'inchiesta sui 2,6 milioni di euro trovati nel controsoffitto di una sua ex collaboratrice.

La sentenza del giugno scorso era stata accolta con soddisfazione da Corona perché era caduto il reato più grave, quello di intestazione fittizia dei beni, e la condanna era riferita 'solo' alla sottrazione fraudolente delle imposte. Intanto, il Tribunale sezione misure di Prevenzione, presieduto da Fabio Roia, ha respinto per la seconda volta (la prima era stata a luglio) l'istanza di revoca del sequestro di circa 1 milione di euro.