Milano, 12 gennaio 2018 - Fabio Rovazzi sbarca al cinema con "Il vegetale", la nuova commedia scritta e diretta da Gennaro Nunziante (il regista e autore del campione di incassi Checco Zalone). E' infatti il cantante milanese 24enne dei tormentoni "Andiamo a comandare", "Tutto molto interessante" e "Volare" (feat Gianni Morandi) il protagonista della pellicola, ambientata proprio nella sua città, Milano. Una Milano dove si muove - con difficoltà una generazione alle prese con un lavoro che non c'è, dove anche per fare volantinaggio bisogna superare una selezione degna di un posto da manager.  "Vorrei scrivere tutto quello che provo in questo momento ma non è da me quindi vi dico semplicemente... Ecco a voi la locandina del mio primo film -  ha scritto lo stesso Rovazzi su Instagram -. Dal 18 gennaio ci vediamo al cinema (ho sempre sognato dirlo)". 

 

Nel cast del film in sala dal 18 gennaio in 400 copie distribuite dalla Disney anche Luca Zingaretti nel ruolo di un manager finto buono. Nella pellicola Fabio Rovazzi interpreta Fabio, laurea in Scienze della Comunicazione.  In cerca di lavoro e alle prese con un padre ingombrante (Ninni Bruschetta) e una giovanissima sorellastra capricciosa (Rosy Franzese). Entrambi lo considerano di fatto un 'vegetale' ma, come si vede nel film, sta comunque a lui muoversi in questa Italia in cui c'è in corso una guerra generazionale. "Il vegetale racconta la nostra generazione che ha ereditato il nulla e dove il modello vigente è fottere il prossimo. Credo sia meglio che si instauri invece un rapporto civile. Quelli della mia generazione sono spaesati, precari e si sono dovuti inventare nuovi lavori per sopravvivere proprio come ho fatto io".