Milano, 1 agosto 2017 - Sono 19 le città che hanno presentato la candidatura per accogliere l'Ema, Agenzia europea per i medicinali, che deve lasciare Londra per effetto della Brexit. Tra queste c'è anche Milano. La lista ufficiale  è stata comunicata dal Consiglio Ue. Per l'Eba, l'Agenzia bancaria europea, le candidature sono invece 8. 

Entro il 30 settembre la Commissione pubblicherà una valutazione delle candidature sulla base dei criteri concordati e la decisione sarà adottata a margine del Consiglio 'Affari generali' di novembre 2017, con un voto dei 27 ministri (i voti saranno espressi a scrutinio segreto). 

Ecco la lista delle città candidate ad accogliere la sede di Ema

Amsterdam (Paesi Bassi)
Atene (Grecia)
Barcellona (Spagna)
Bonn (Germania)
Bratislava (Slovacchia)
Bruxelles (Belgio)
Bucarest (Romania)
Copenaghen (Danimarca)
Dublino (Irlanda)
Helsinki (Finlandia)
Lilla (Francia)
Milano (Italia)
Porto (Portogallo)
Sofia (Bulgaria)
Stoccolma (Svezia)
Malta (Malta)
Vienna (Austria)
Varsavia (Polonia)
Zagabria (Croazia).

Per quanto riguarda l'Eba, hanno presentato la propria candidatura

Bruxelles (Belgio)
Dublino (Irlanda)
Francoforte (Germania)
Parigi (Francia)
Praga (Repubblica ceca)
Lussemburgo (Lussemburgo)
Vienna (Austria)
Varsavia (Polonia)