Milano, 25 febbraio 2017 -  È stato riaperto il caso della morte di Carlotta Benusiglio, la stilista milanese di 37 anni che è stata trovata senza vita il 31 maggio 2016, impiccata a un albero in piazza Napoli. La Squadra mobile ha confermato di aver ricevuto una delega dalla procura per indagare sull'ipotesi di reato di istigazione al suicidio. I famigliari della giovane donna hanno sempre sostenuto che non sia un semplice suicidio ma il caso era stato archiviato perché non erano emersi elementi a supporto della tesi di stalking e violenze da parte del fidanzato. 

La sorella di Carlotta, Giorgia, si dice fiduciosa: "Noi no vogliamo puntare il dito verso nessuno, ma non era da mia sorella pensare al suicidio e ci sono troppe cose che non quadrano. Era già d'accordo che avrebbe passato il giorno dopo con mia madre, aveva il frigorifero pieno di cibo. Tutte cose che non fanno pensare al suicidio".