Milano, 30 settembre 2014 - Sono ufficialmente terminati i lavori di restauro della magnifica statua in bronzo di Napoleone, Marte Pacificatore, nel chiostro dell'accademia di Brera. Il monumento di Antonio Canova è nuovo e pronto per essere ammirato dai visitatori di Expo dopo il restyling avviato il 30 settembre dello scorso anno e dopo "anteprima" per pochi fortunati quindici giorni fa. A ufficializzare dopo un anno esatto di interventi il "ritorno" della statua al centro del cortile di Brera, sono stati stamani la sovrintendente per i Beni storici e artistici Sandrina Bandera e il presidente dell'Associazione Amici di Brera, insieme con il direttore dei lavori Daniele Pescarmona, il restauratore Mario Colella e Loreta Papaleo, direttore operativo per l'Italia della Bank of America Merril Lynch, che ha finanziato l'intervento.

Il restauro si e' svolto sul posto, all'interno di strutture trasparenti realizzate con la collaborazione di Mario Bellini e Italo Lupi. Dalla statua, pesante oltre tre tonnellate, una volta posta in posizione orizzontale sono stati rimossi i danni provocati dall'esposizione e dall'inquinamento e il basamento e' stato ripulito e consolidato. A luglio la ricollocazione della scultura sulla base e, dopo altri tre mesi per le ultime operazioni di ripulitura, oggi si e' celebrata la fine ufficiale dei lavori. "E' un'opera che e' sempre stata davvero simbolica per Brera - ha sottolineato Bandera - non solo perche' rappresenta chi ha istituito la Galleria, ma perche' quando fu collocata nel 1859 a Brera era esposto anche il Bacio di Hayez: due opere cosi' diverse, simboli di due diversi momenti storici, una neoclassica e una romantica, ci testimoniano la grandezza di questo luogo e io spero ispirino il suo futuro".