Corsico, 12 gennaio 2018 - Ci sarebbe un guasto elettrico all’origine del blackout che ha lasciato al buio e al freddo la scuola dell’infanzia di via Parini. Dopo le segnalazioni effettuate dal personale scolastico agli uffici comunali, una squadra di manutentori ha ripristinato l’impianto e azionato la caldaia che, senza input elettrici, è rimasta spenta. Quando la scuola ha aperto i battenti e sono arrivati i primi bambini che frequentano la materna, non sono mancate le polemiche dei genitori che hanno lasciato i loro figli in una struttura fredda.

Intanto gli uffici comunali hanno aperto un’indagine sui ritardi nell’intervento: infatti, sulla base di una convenzione attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la riparazione sarebbe dovuta avvenire al momento del guasto o poco dopo. Non a distanza di almeno 8-10 ore come di fatto è successo. La scuola , comunque, è rimasta aperta e dopo il freddo delle prime ore – fortunatamente non aggravato da rigide temperature – nella tarda mattinata, la colonnina di mercurio ha iniziato a salire. Dalle ricostruzioni lo stop è avvenuto nella notte: uno sbalzo di tensione avrebbe fatto saltare l’interruttore generale che alimenta la struttura causando il blocco di luce e riscaldamento. È in questo momento che qualcosa non ha funzionato nelle procedure messe a punto dall’ufficio manutenzione: la squadra di emergenza non è entrata in azione e il plesso è rimasto isolato fino all’arrivo del personale scolastico.