Milano, 9 maggio 2015 - Novità per BikeMi: sono partite questa mattina le biciclette elettriche. Per celebrare questo evento, alle 13.30, c'è stata una grande biciclettata collettiva, dalla stazione Centrale a piazza DuomoA partire dal weekend, infatti, per le strade della città, oltre alle 3600 bici gialle, milanesi e turisti potranno trovare le 1.000 bici rosse a pedalata assistita, per il primo servizio integrato di bike sharing al mondo. All'evento hanno partecipato cittadini e membri del Cyclopride, che hanno percorso alcune vie del centro per arrivare intorno alle 15 in piazza Duomo, dove si sono tenuti i saluti istituzionali. 

Stanno anche aprendo numerose nuove stazioni di Bikemi che ospiteranno sia le bici tradizionali, sia quelle elettriche, per un totale di 38 nuovi stalli in una settimana. Dopo l'apertura delle 7 stazioni all'ingresso di Cascina Merlata di Expo, tra oggi e domani saranno attivate quelle di Loreto, Domodossola, Caneva-Tolentino, Govone-Borghese, MacMahon-Artieri e MacMahon-Caracciolo. Entro domenica 10, inoltre, apriranno le stazioni di Castelli-Ailanti, Villapizzone FFSS-Lambruschini, Chiesa-E. Filiberto, Carlo Magno-Alcuino, VI Febbraio, Amendola M1, De Angeli-R. Sanzio, Romolo M2, Toscana-Leoni, Spadolini-Centro Leoni, Maciachini-Marche, Nigra-Castellini, Piazzi-Bernina, Valtellina-Aprica, Bausan-Brofferio, Livigno-Monte San Genesio, Dergano, Vigliani-Scarampo, Zavattari-Tempesta, Teodorico-Gattamelata, Stuparich-Albani, Stelvio-Farini, Bovisa-Alfieri, Lancetti Passante-Maloja, Imbonati-Dergano M3. Alla biciclettata hanno partecipato cittadini e membri del Cyclopride, che hanno percorso alcune vie del centro per arrivare intorno alle 15 in piazza Duomo, dove si sono tenuti i saluti istituzionali. 

"Sarà una bella scoperta per i 33mila abbonati annuali ma anche un modo per avvicinare nuovi utenti" il nuovo servizio di BikeMi da oggi anche in versione elettrica che diventa così "il primo bike sharing integrato al mondo". Lo ha spiegato oggi l'assessore comunale all'ambiente Pierfrancesco Maran al termine della biciclettata.  "Non bastano 5 anni: con Area C, il car sharing e altri interventi abbiamo avviato un percorso che deve andare avanti - ha affermato - Milano potrà paragonarsi sempre di più con città come Barcellona e Monaco di Baviera". Entro lunedì verranno immesse nel circuito di bike sharing 1000 delle "nuove" biciclette per arrivare ad un totale di 4600 mezzi. In ogni stallo - oltre 30 appena arrivati e altri seguiranno, non solo in centro - i cittadini potranno trovare sia le bici "classiche" sia quelle a pedalata assistita e scegliere. Se per le prime i 30 minuti iniziali sono gratuiti, per le altre costano 25 centesimi: la comoditá ha un prezzo. A breve anche la app per iscriversi a BikeMi diventerà più agevole, ha aggiunto Maran, soprattutto per gli abbonamenti giornalieri e settimanali, "quelli che possono interessare turisti e visitatori di Expo". Ringraziando Atm per l'aver compreso il servizio nel circuito, anche con questo ultimo "upgrade", Maran ha sottolineato come "il servizio pubblico sta uscendo a testa alta" in merito all'accesso al sito Expo. "Sta funzionando tutto e sono moltissimi i visitatori che scelgono i mezzi per raggiungere l'area - ha concluso - malgrado le tante cose che eran state dette, sta andando tutto bene". Ci sono stazioni di bike sharing anche lì e la speranza è che la pedalata assistita incoraggi più persone a raggiungere il sito pedalando.