Milano, 29 novembre 2015 -  C'è la possibilità che Martina Levato e Alexander Boettcher, la coppia già condannata per l'aggressione all'acido e sotto processo per altri episodi, possa vedere insieme il loro figlio nato il 15 agosto.

È un'eventualità, riportata dal quotidiano "la Repubblica", che può far parte del lavoro dei consulenti tecnici d'ufficio nominati dal Tribunale dei minori di Milano, per valutare la loro capacità genitoriale nell'ambito del procedimento aperto dalla Procura dei minori per l'adottabilità del piccolo che era stato tolto alla madre dopo il parto (un successivo provvedimento ha autorizzato la Levato e Boettcher a vedere separatamente il bambino).

"I consulenti devono esperire tutte le possibilità - ha spiegato l'avvocato Laura Cossar che difende Martina e i suoi genitori -: e mi sembra naturale che per le loro valutazioni analizzino il comportamento di madre e padre insieme in relazione al figlio". I consulenti si vedranno il 14 dicembre per decidere il calendario dei loro incontri a cui parteciperanno anche i consulenti nominati dalle parti.