Milano, 4 gennaio 2018 - Paura per un 17enne italiano, aggredito e rapinato alle 2 di ieri mattina in piazza Lega Lombarda a Milano. È stata la fidanzata, presente sul posto assieme a un'amica, a chiamare le forze dell'ordine. A dare l'allarme anche un tassista, che ha assistito alla scena filmando l'accaduto. Gli aggressori, di cui tre minorenni tra i 16 e i 17 anni, sono stati identificati grazie al numero di targa della vettura su cui viaggiavano, intestata al padre del conducente, il quarto aggressore, maggiorenne. Dei quattro, tutti indagati a piede libero, uno ha piccoli precedenti, gli altri sono incensurati. Soccorso in codice verde al Fatebenefratelli, il 17enne è stato dimesso con 5 giorni di prognosi.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i quattro giovani erano a bordo dell'automobile guidata dal maggiorenne e hanno rallentato alla vista della coppia. A quel punto uno dei minorenni a bordo ha sputato addosso al 17enne senza apparente motivo. La vittima ha reagito verbalmente e i tre minorenni sono scesi dalla macchina aggredendolo con spinte, calci e pugni. Dopo aver afferrato il cellulare del 17enne, i quattro sono fuggiti, ma sono stati rintracciati, grazie al filmato del tassista, nelle proprie abitazioni a Cusago.