Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

Centro d'accoglienza rom in via Lombroso, Salvini: "Presa in giro per i milanesi"

Il segretario della Lega Nord: "Pisapia non è un buon sindaco". La struttura sarà pronta entro metà giugno. E' composta da container-dormitorio, ma anche moduli attrezzati con wc e docce, spazi comuni e refettorio

Centro accoglienza nomadi in via Lombroso (Facebook)
Centro accoglienza nomadi in via Lombroso (Facebook)

Milano, 29 maggio 2013 - "Cittadini che due anni fa si sono astenuti o non hanno votato Lega si chiedano se il loro non voto sia valso a qualcosa e se sindaco Pisapia sia un buon sindaco. Secondo me non lo è". Così Matteo Salvini durante il presidio della Lega Nord nel cento di accoglienza di via Lombroso. E ancora: "Credo che un milione e mezzo di euro per dare un tetto a 150 rom sia una presa in giro da parte del comune di Milano nei confronti dei cittadini. Alcuni sono disoccupati altri in attesa di sfratto e si chiedono perché ai Rom viene data una casa con addirittura l'aria condizionata e a loro no".

 

GRANELLI: "AREA VIA LOMBROSO PRONTA ENTRO META' GIUGNO" Proprio ieri, Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e alla coesione sociale del comune di Milano, aveva annunciato che "entro metà giugno il nuovo 'centro d'emergenza sociale' di via Lombroso sara' pronto per accogliere 150 nomadi provenienti dal campo di via Dione Cassio''. ''L'area ci e' stata data in comodato d'uso gratuito dalla Sogemi fino all'ottobre 2014 e la spesa complessiva al mese sara' di 60mila euro, meta' utilizzati per la gestione del centro e l'altra per pagare gli operatori impegnati. Ogni persona ha un costo totale di 14 euro al giorno''. L'assessore ha precisato che ''i soldi provengono esclusivamente dai fondi governativi vincolati alla realizzazione delle linee guida del Piano Rom''.

Quello di via Lombroso sarà un centro di breve permanenza, in cui l'ospite potra' restare per 40 giorni (rinnovabili per 4 volte). E' composto da container-dormitorio, ma anche moduli attrezzati con wc e docce (con un rapporto di 1 ogni 10 persone), spazi comuni e refettorio. ''I moduli sono dotati di impianto di riscaldamento per garantire i 20 gradi nei mesi invernali come da obbligo di legge - spiega Granelli - e di raffrescamento. Il centro sara' seguito da Protezione civile, Terzo settore e polizia locale; quest'ultima, in particolare, monitorera' l'area con un presidio permanente''. 

Condividi l'articolo
comments powered by Disqus
Offerte su volantino a milano
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese
  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP