Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

Oggi andiamo per mostre: tutte quelle consigliate per i ragazzi

Non è mai troppo presto per portare i propri figli a una mostra, soprattutto una delle tante che offrono attività ad hoc per bambini: si divertirà più che a casa. Ecco alcune proposte scelte dal Giorno dei Ragazzi

Bambini ad una mostra per ragazzi

Tziano e la nascita del paesaggio moderno

 

16 febbraio – 20 maggio, MILANO

 

Palazzo Reale apre le sue porte a Tiziano, il più grande maestro veneto del Cinquecento, e alla nascita del paesaggio moderno che da Tiziano prende avvio. La mostra riconosce in Tiziano l’inventore del paesaggio moderno; il termine “paesaggio” viene utilizzato per la prima volta proprio da lui in una lettera scritta nel 1552 all’imperatore Filippo II. Già prima di lui Bellini e Giorgione avevano colto appieno la carica narrativa dello “sfondo”, ma solo con Tiziano si perviene ad una piena consapevolezza. A partire dalla lezione di Bellini e Giorgione, Tiziano ha avuto il merito di elaborare una nuova idea dell’ambiente naturale che, evolvendosi attraverso varie fasi e significati, lo portò a definire nella lingua italiana il termine stesso di "paesaggio" nella sua accezione moderna. La mostra, curata da Mario Lucco, raccoglie cinquanta opere alla scoperta della nascita del paesaggio moderno nella pittura del cinquecento, ordinando nelle sue sale un selezionatissimo gruppo di straordinari dipinti dei grandi maestri della pittura veneta.

Orari: lunedì: 14.30-19.30, martedì, mercoledì, venerdì e domenica: 9.30-19.30, giovedì e sabato: 9.30-22.30.

 

Palazzo Reale, piazza Duomo 12, www.mostratiziano.it

 

 

 

 

 

Dal manga all'anime - In viaggio con One Piece

 

10 marzo - 13 maggio 2012, MILANO

 

Il mondo dei manga e degli anime giapponesi raccontato da uno dei suoi protagonisti di maggior successo. Con oltre 250 milioni di copie vendute in tutto il mondo, One Piece, manga (fumetto) di Eiichiro Oda da cui è stata tratta un’altrettanto fortunata serie anime (disegni animati), è attualmente la serie giapponese di maggior successo nel mondo. Per questo motivo WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano l'ha scelta come protagonista di una mostra che intende svelare a tutti, esperti e non, i segreti di questo particolare tipo di fumetti e di serie animate provenienti dal Sol Levante. Che cosa sono i manga e gli anime? Come nascono? Quali sono i passaggi che portano ad animare su schermo una storia nata su carta? Come sono scritte le sceneggiature e che cosa sono gli storyboard?

A queste domande risponde una mostra unica, che per la prima volta espone il materiale della collezione privata di Simone Caradonna, composta da centinaia di rodovetri originali, schizzi preparatori, rarissime tirature limitate, gadget, libri, volumetti giapponesi e action figures. Il tutto sotto il segno di Rufy e della sua scatenata ciurma piratesca, protagonista delle avventure di One Piece. La mostra vanta il patrocinio del Consolato Generale del Giappone a Milano. Con l’intento di approfondire il legame che unisce fumetto e animazione giapponesi, la mostra – dopo un excursus per chiarire le caratteristiche di questi due media – illustra l’universo dei manga e degli anime utilizzando la serie One Piece come guida, con la presentazione delle tavole a colori e in bianco e nero del primo numero, con tankobon e artbook provenienti dal Giappone, soffermandosi sulla realtà editoriale nipponica. L’esposizione di un piccolo gioiello editoriale costituito dalle preziose riproduzioni delle tavole originali del primo capitolo, oltre che di suggestive litografie a edizione limitata, focalizzerà l’attenzione sullo stile e il tratto del giovane e talentuoso autore Eiichiro Oda.

Dopo l’analisi del manga e dell’universo di One Piece, il percorso si sposta sulle fasi che precedono la trasposizione dei personaggi cartacei nella loro versione animata, attraverso l’esposizione di materiali originali che illustrano i molteplici passaggi editoriali, dagli schizzi alle rigidissime direttive che l’animatore deve seguire per disegnare e colorare ogni minimo dettaglio, compresi i bottoni della giacca del protagonista, il percorso si sposta sulle fasi che precedono la trasposizione dei personaggi cartacei alla loro versione animata. Saranno presenti model sheet (ossia i fogli guida che aiutano gli animatori a mantenere le caratteristiche di ogni personaggio, dalle espressioni del volto alle sopracciglia, dal colore degli abiti agli sfondi), storyboard (un sommario di quello che succede in ogni inquadratura, mostrando l’aspetto visivo, la lunghezza dell’inquadratura, il dialogo, gli effetti sonori, e le istruzioni per la macchina da presa ), fondali e rodovetri (fogli di acetato trasparente dipinti con le immagini che costituiranno i fotogrammi del film) mostreranno i vari passaggi della realizzazione di una serie animata, con approfondimenti sulla funzione specifica di ogni elemento presentato.

A concludere l’esposizione, una selezione del migliore merchandising legato a One Piece, che ben rappresenta il fenomeno che questa serie è diventata a livello internazionale, con modellini e materiale editoriale proveniente dal Sol Levante. Il percorso espositivo sarà inoltre arricchito da punti video che trasmetteranno estratti dalla serie televisiva, direttamente confrontabili con le pagine del fumetto, in modo da permettere al visitatore di captare con uno sguardo come un’immagine fissa possa diventare animata. Infine, didascalie e pannelli illustrativi faranno luce sui passaggi maggiormente specialistici per svelare ogni segreto.

 

Wow Spazio Fumetto, viale Campania 12, 0249524744, www.museowow.it

 

 

 

 

 

"PIXAR 25 anni di animazione"

 

15 marzo – 10 giugno 2012, MANTOVA

 

Un emozionante percorso che presenta al pubblico l’arte e la creatività dei più grandi artisti dell’animazione mondiale “ L’arte sfida la tecnologia e la tecnologia ispira l’arte.” J. Lasseter. Palazzo Te a Mantova presenta la mostra PIXAR – 25 anni di animazione, curata da Elyse Klaidman e in Italia da Maria Grazia Mattei, promossa dal Comune di Mantova e dal Museo Civico di Palazzo Te e prodotta dal Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE, in programma dal 15 marzo al 10 giugno 2012. Dopo il grande successo a Milano, con oltre 133.000 visitatori, dal debutto al MoMA di New York a un tour internazionale dall’Australia all’Estremo Oriente, la mostra arriva a Mantova.

Un percorso costruito con oltre 500 opere, un viaggio attraverso la creatività e la cultura digitale come linguaggio innovativo applicato all’animazione e al cinema: dal primo lungometraggio dedicato a Luxo Jr. (1986) ai grandi capolavori come Monster & Co (2001), Toy Story (1, 2 e 3), Ratatouille (2007), WALL·E (2008), Up (2009) sino a Cars 2 (2011) e con un’anticipazione di Brave, in uscita nel 2012.

La mostra presenta finalmente al grande pubblico la fase creativa e nascosta dei maestri dell’animazione mondiale in quattro sezioni – Personaggi, Storie, Mondi e Digital Convergence – e due speciali installazioni l’Artscape e lo Zoetrope, che utilizzano la tecnologia digitale per far rivivere le opere esposte nel percorso espositivo, progettato da Fabio Fornasari, e ricreare l’emozione dell’animazione.

Accompagna la mostra il catalogo pubblicato da 24 ORE Cultura – Chronicle Books con testi di J. Lasseter, M.G. Mattei, E. Klaidman e un ricco apparato iconografico.

Orari: lunedì 13-18, martedì-domenica 9-18.

 

Palazzo Te, viale Te 13, 0376323266, www.palazzote.it


 

 

Ondivaghiamo

15 dicembre 2011 - 29 aprile 2012 - PAVIA

Dopo il grande successo della mostra Laserfest, il dipartimento di Elettronica dell’Università di Pavia propone la mostra ONDIVAGHIAMO, percorso interattivo sulle onde dedicato ai bambini e ragazzi della scuola primaria e della scuola secondaria inferiore. ONDIVAGHIAMO è un racconto sulle onde in cui i bambini e i ragazzi con l’aiuto di esperimenti semplici e intuitivi potranno vivere un viaggio interattivo alla scoperta dei vari tipi di onde che osserviamo o utilizziamo nella vita di tutti i giorni. Partendo dalle onde acustiche, saranno effettuati in tempo reale divertenti esperimenti sulla propagazione del suono, sulle vibrazioni e sul funzionamento degli strumenti musicali. Inoltre sarà mostrato come si generano le onde del mare e gli tsunami. In analogia alle onde meccaniche saranno introdotte le onde elettromagnetiche, come le microonde e la luce laser, e verrà mostrato come esse abbiano molte caratteristiche in comune con le onde meccaniche. Per finire i bambini avranno modo di capire come utilizziamo le onde tutti i giorni per comunicare anche a grande distanza e per generare energia. I vari esperimenti saranno guidati da ricercatori dell’Università di Pavia, in modo interattivo e originale, sotto forma di gioco o esperienza sensoriale, con il coinvolgimento diretto del pubblico. Dopo il racconto i bambini/ragazzi potranno guardare da vicino e toccare gli strumenti utilizzati. I ricercatori saranno a disposizione per rispondere alle loro curiosità. Il tempo a totale a disposizione per ogni gruppo è di 1 ora e 30 minuti. Prenotazioni per scolaresche. Dal 15 al 29 aprile 2012.

 

Ex Chiesa di Santa Maria Gualtieri, piazza della Vittoria, Ilaria Cristiani - ilaria.cristiani@unipv.it , 0382985207 -3498026407, http://etf.unipv.it/ondivaghiamo

 

 

Agorà, la scienza e la matematica ai tempi di Archimede

3 dicembre 2011 - 29 maggio 2012 - BRESCIA

 Un percorso lungo il bacino del Mediterraneo e la storia del pensiero occidentale, per scoprire, una tappa dopo l’altra, dove e come si sono sviluppate le nostre conoscenze filosofiche, fisiche e matematiche. Questa l’essenza della mostra “Agorà, la scienza e la matematica ai tempi di Archimede”, ideata e realizzata dal CNR-PSC (Consiglio Nazionale delle Ricerche – Ufficio Promozione e Sviluppo Collaborazioni), ospitata ad AmbienteParco dal 3 dicembre 2011 fino al 29 maggio 2012. In un viaggio ideale sono toccate le località più importanti del bacino del Mediterraneo dove, di volta in volta, vengono illustrate le conquiste del pensiero umano e le soluzioni brillanti ai problemi di carattere pratico. Questa mostra può quindi essere vista come un percorso attraverso Grecia, Libia, Egitto, Turchia, Italia, sfiorando i porti di città che divengono mete di un ideale viaggio nella storia della scienza. Teorie e principi di matematica, studi di astronomia, teoremi di geometria, invenzioni di ingegneria civile e bellica possono essere compresi incontrando gli illustri personaggi che hanno fatto la storia della cultura scientifica e filosofica occidentale, sperimentando quegli stessi giochi, strumenti e problemi usati nell’antichità per i loro studi.

La mostra si rivolge ad un pubblico molto eterogeneo, dai bimbi di cinque anni in su: si suddivide in tre aree tematiche (Archimede: Il genio della Magna Grecia, Il Mediterraneo oltre Archimede e Giochi e matematica del Mediterraneo) ed è una raccolta di spunti e proposte che nascono dalla specifica expertise del Cnr nella progettazione e realizzazione di esperienze ludico-interattive ‘hands-on’, per guardare con occhi nuovi la matematica e la fisica:

Archimede: Il genio della Magna Grecia: solleva il mondo con una leva, la catapulta, gli specchi ustori, il microfono parabolico, la spirale di sabbia, la sfera e il cilindro, la quadratura del cerchio, la vite di Archimede.

Il Mediterraneo oltre Archimede: il teorema di Pitagora, la musica e le frazioni, i solidi platonici, Aristotele: i sillogismi, Apollonio di Perga: le sezioni coniche, il teorema di Euclide, Ipazia e l’ellisse, il mappamondo e il crivello di Eratostene, i numeri primi. Giochi e matematica del Mediterraneo: sarà un’occasione per giocare con dadi, scacchi, puzzle, rompicapo e altri strani giochi e di cogliere la matematica che c’è in loro.

La mostra è di ritorno da un tour in Cina, realizzato nell’ambito del Cooperation Agreement recentemente siglato da PSC-CNR, Associazione Festival della Scienza e Sast-Undertakings Development Center. Partendo dall’International Science & Art Exhibition di Shanghai, si è spostata in altre città: Jing’ An, Hong Kou e Min Hang nel District di Shanghai, Taicang nello Jiangsu, Hangzhou e Jiaxing nello Zhejiang (www.agorainviaggio.wordpress.com ).

Orari apertura: La mostra è aperta ogni giorno alle scuole ed ai gruppi organizzati su prenotazione. Il sabato e la domenica dalle 15 alle 18 la mostra è aperta alle famiglie, senza prenotazione. La mostra rimarrà chiusa il 24 e il 25 dicembre

 

AmbienteParco, Largo Torrelunga 7, 030361347, info@ambienteparco.it , www.ambienteparco.it  
 

 

Buon appetito. L'alimentazione in tutti i sensi
16 ottobre 2011 - 24 giugno 2012 - MILANO

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alimentazione, apre domenica 16 ottobre a Milano, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci,"Buon appetito - l'alimentazione in tutti i sensi", mostra interattiva studiata per tutta la famiglia. Progettata da Universcience (Cité des Sciences et de l’Industrie) di Parigi, in collaborazione con lo stesso Museo milanese, Heureka (Finlandia) e Technopolis (Belgio), la mostra affronta le principali tematiche legate all’alimentazione e al consumo del cibo, agli stili di vita, alla produzione degli alimenti e all’importanza della convivialità, Cinque i macrotemi, l’equilibrio alimentare, perché mangiare, l’analisi degli alimenti, le percezioni culturali, il cittadino-consumatore, che invitano i visitatori, grandi e piccoli, alla loro esplorazione da più punti di vista attraverso exhibit, quiz multimediali, filmati, focus di approfondimento e dossier informativi per un totale di 30 isole interattive. Ed esiste anche un catalogo in piena regola, edito da Editoriale Scienza, leader nella divulgazione scientifica per ragazzi. Catalogo che vive pure di vita propria, in tutte le librerie, ben scritto e ben illustrato, capace di rendere bene anche nero su bianco lo spirito della mostra e quindi perfetto per chi vivesse così lontano da non poterla visitare.

Dopo aver attratto alla parigina Cité des Sciences et de l’Industrie e alla finlandese Heureka oltre 300 mila visitatori, "Buon appetito" approva dunque a Milano (fino al 24 giugno) inserendosi nell'ambito dei progetti educativi rivolti ai cittadini che il Museo della Scienza si è proposto di attivare in previsione di Expo 2015, in linea con il tema che sarà protagonista, "Nutrire il pianeta, energia per la vita". E tali sono il suo valore e la sua efficacia educativa ha ricevuto il contributo del Ministro della Gioventù, dell'Agenzia Nazionale per i Giovani, di Regione Lombardia Assessorato alla Cultura e di Camera di Commercio di Milano.

Museo della Scienza e della Tecnologia, via San Vittore 21, 02485551, www.museoscienza.org

Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP