Trezzo sull’Adda (Milano), 18 luglio 2016 - Comincia ufficialmente la nuova avventura della Tritium. Davanti a circa 300 tifosi la neonata società ha presentato la nuova squadra biancazzurra che, dopo i fasti e le peripezie del recentissimo passato, sarà protagonista in Prima categoria. Si tratta di una vera e propria rinascita per questo glorioso sodalizio, scomparso dalle cronache calcistiche (nel 2013-14 ultima stagione in Promozione) dopo essere stato in Lega Pro. Un triste epilogo che ha lasciato l’amaro in bocca a molti trezzesi e che non si è mai chiarito del tutto. Tuttavia il vessillo biancazzurro non è mai scomparso, perché un gruppo di coraggiosi, tra cui gli attuali vertici societari – il presidente Juri Camoni, il direttore generale Paolo Pala e il responsabile del settore giovanile Nicola Bassani –, è riuscito a mantenere viva una parte del settore giovanile, legandosi alla Giana e all’Atalanta e in questo modo far germogliare questo nuovo progetto ambizioso.

Patron Camoni è stato chiaro: "La Tritium rinasce per tornare grande". Il lavoro del ds Gianluca Leo lo dimostra, perché i giocatori arrivati a Trezzo sono tutti di categoria superiore. A mister Enrico Leoni, al suo vice Mauro Pizzocchero, il compito di amalgamare questo gruppo che inizierà la propria preparazione il 17 agosto, probabilmente a Trezzano Rosa, la cui squadra cittadina con la Tritium ha stretto un legame di collaborazione. Poi domenica 21 la prima amichevole, con il Caravaggio, e l’ultima settimana di settembre si aprirà la stagione in maniera ufficiale con la prima partita della Coppa Lombardia. Per l’avvio del campionato invece occorrerà aspettare il 4 settembre.

Ma la festa di venerdì è stata anche l’occasione per rivedere un vero e proprio mito calcistico di tutto il pubblico trezzese e non solo. Tra i giocatori che compongono la rosa biancazzurra infatti ci sarà anche Giorgio Pesenti, il bomber che più di tutti ha segnato l’epoca e i cuori trezzesi. "Tornare a Trezzo per me è come tornare a casa – ha detto il 41enne attaccante – e non posso nascondere la grande emozione che provo". E non sono parole di circostanza perché il "Peso" in questo progetto ci crede tantissimo e sta già lavorando per arrivare pronto alla prima di campionato. "La mia intenzione è di essere a disposizione del mister – ha affermato – e farmi trovare preparato per questa nuova stagione, anche perché credo che il potenziale ci sia tutto e potremo divertirci ad affrontare questo campionato, anche se saranno in tanti a volerci rendere la vita difficile".