Carugate (Milano), 6 aprile 2017 - Carugate resta in serie A2: un traguardo che anche questa volta la Castel è riuscita a tagliare. Anche nella prossima stagione, la società milanese giocherà nel secondo campionato nazionale di basket femminile. A 80 minuti dal termine della stagione regolare, grazie a una straordinaria rimonta in casa della diretta avversaria Bolzano, la Castel può iniziare a godersi la grande festa. Festa che è cominciata sabato sera al termine di una gara al cardiopalma, che Correal e compagne hanno saputo ribaltare con determinazione e tenacia. Il punteggio (68-65) potrebbe raccontare di una partita vissuta sul filo dell’equilibrio, in realtà l’andamento è stato da brividi per la Castel e per i suoi tifosi. 

La vittoria significa salvezza anticipata, visto che Bolzano non può più superare Carugate in classifica. Con sole 7 giocatrici scese in campo, l’impresa di sabato sera è ancora più epica: 22 punti e 13 rimbalzi per Emily Correal, è lei il simbolo e la leader di questa squadra. Diciassette punti per Laura Rossi e 12 per Claudia Colli: sono loro ad andare in doppia cifra in un tabellino che segna anche le realizzazioni di Albano, Scarsi, Picco e Diotti. Ora restano due sfide da gestire con una pressione completamente diversa rispetto a una intera annata nella quale si pensava di poter ambire a qualcosa in più.

Il direttore sportivo Paolo Ganguzza ha voluto ringraziare così tutti coloro che hanno contribuito alla permanenza di Carugate in serie A2: "In questo momento voglio pensare davvero solo a ringraziare: dallo staff tecnico alle ragazze, agli sponsor e al loro fondamentale sostegno, a tutti i dirigenti per la grande passione. Nelle prossime settimane lavoreremo per la nuova stagione, ma ora godiamoci questo importante traguardo". Domenica alle 18 è in programma la penultima sfida di campionato in casa di Orvieto, formazione che sta lottando per la terza piazza.