Trezzo sull'Adda (Milano), 25 dicembre 2017 - Una donna di 30 anni è stata salvata dai carabinieri di Vimercate mentre cercava di lanciarsi da un cornicione di una tettoia a Trezzo sull'Adda (Milano), sul quale si era arrampicata indossando solo la biancheria intima.

Secondo quanto ricostruito dai militari, la trentenne è uscita dalla casa del fidanzato intorno alle sette di questa mattina e, forse a seguito di un dissidio o dopo una notte di eccessivi bagordi, ha percorso in "déshabillé" circa trecento metri per poi arrampicarsi sulla tettoia di un box condominiale alta circa 4 metri, da dove ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. I carabinieri, intervenuti su richiesta di alcuni condomini, sono riusciti a salire sul tetto con due scale prestate dai residenti, a bloccare la donna e a portarla in salvo scendendo dalle stesse scale, nonostante lei continuasse pericolosamente a dimenarsi. Trasportata illesa in ospedale, è stata poi sottoposta agli accertamenti del caso.