Segrate (Milano), 7 settembre 2017 – Svelati i nomi delle cinque Api d’Oro 2017, cittadini impegnati nel sociale che attraverso le loro opere hanno portato in alto il nome della città. Nella rosa dei benemeriti, anche un riconoscimento alla memoria di Sara Crippa, scomparsa pochi mesi fa in Nepal, durante una missione di cooperazione internazionale. Sara, che aveva solo 40 anni, si occupava di mettere in moto processi di cooperazione affinché le comunità dei paesi in via di sviluppo potessero avviarsi verso un’autonomia economica.

Gli altri riconoscimenti verranno consegnati al sanfelicino Fioravante Pisani, classe 1930 e primo presidente del Lions Club Segrate Milano Porta Orientale, il campione di nuoto Jacopo Munegato, che è riuscito a superare i limiti dell’autismo attraverso lo sport vincendo una medaglia d’argento ai Giochi regionali Special Olympics, il medico Luigi Naldini per il suo impegno di ricercatore nel trovare la cura di alcune malattie genetiche rare portando la ricerca scientifica italiana ad un livello di eccellenza internazionale con l’applicazione della terapia genica, Giancarla Dalla Mora, infermiera e assistente sociale molto popolare a Segrate, conosciuta da tutti con l’affettuoso appellativo “Carlona”.

La Commissione esaminatrice li ha scelti tra una rosa di 30 candidature, a testimonianza del fatto che la benemerenza civica Ape D’Oro è entrata nel cuore dei segratesi. “Abbiamo scelto persone – dice il sindaco, Paolo Micheli - che con la loro vita e le loro azioni sono state testimoni per gli altri. Solo raccogliendo i loro esempio e facendoci testimoni a nostra volta, è possibile sperare di cambiare la società, in qualunque ambito ci troviamo a lavorare o vivere”. Le Api d’Oro verranno consegnate sabato mattina, alle 11, nel corso della cerimonia che si terrà presso l’Auditorium del Centro Culturale Verdi di via XXV Aprile.
PATRIZIA TOSSI