Gorgonzola (Milano), 11 gennaio 2017 - Quasi 960 mila euro a favore delle scuole, per servizi, progetti e interventi urgenti di manutenzione: «Impegno confermato, nonostante la crisi». C’è anche, nero, su bianco, la novità: le nuove scuole in arrivo, una primaria e un asilo nido, all’interno del Comparto 6 in via di realizzazione, dopo un iter lunghissimo e una partenza al rallenty, a Cascina Antonietta. «Saranno pronte entrambe entro il 2021». Approvazione in consiglio comunale dunque per il piano dell’offerta formativa, anche a Gorgonzola.

«Mettendo a disposizione delle scuole 959mila euro - così il sindaco Angelo Stucchi - l’Amministrazione ha ribadito la sua volontà di intervenire sempre e comunque a favore dell’educazione e dell’istruzione. Un piano peraltro, come ahimé capita da un po’ di anni, redatto in una situazione dove la limitatezza di risorse agli enti locali crea difficoltà che fanno perdere di vista le priorità. Nonostante questo, l’attenzione è stata ferma». Sugli investimenti scolastici: «Ne ricordo solo due: le opere di manutenzione dei plessi scolastici che hanno coinvolto tutte le scuole cittadine rendendole sempre più efficienti e sicure; la fornitura di strumentazione tecnologica e Lim per favorire nuove forme di apprendimento. E poi, naturalmente, le scuole nuove».

Il piano è stato redatto dopo un lungo confronto con le scuole. Qualche numero e dato ulteriore. La spesa a carico dell’Amministrazione di 960mila euro è frutto di un totale di spesa di quasi due milioni di euro a fronte di poco più di un milione di entrate. Il piano è destinato a circa 4.500 alunni delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le paritarie: realtà scolastiche come l’Istituto Maria Immacolata (Imi) o il Sant‘Agostino sono consolidate e sempre gettonate dalle famiglie. Fra i contributi in elenco 36mila euro per i libri di testo, quasi 100mila euro per manutenzioni, 210mila per utenze varie. Ben 278mila euro la somma destinata al sostegno all’handicap e alla prevenzione del disagio di alunni con problematiche specifiche. Il piano conferma tariffe e servizi, e si sofferma poi su una lunga serie di progetti che, pure nelle difficoltà, sono in corso o saranno proposti nelle scuole, differenziati per età di bambini e ragazzi: La natura e i 5 sensi, Condominio natura, La risorsa acqua e Il mondo degli insetti fra i molti altri progetti del settore sensibilizzazione ambientale; tornano in aula i laboratori di Storytelling; alla nuova società multiculturale e alle problematiche e opportunità dell’immigrazione saranno dedicati i progetti del filone Tutto il paese è mondo. Ma vi saranno anche educazione alimentare (Una mela al giorno), Educazione civica, educazione stradale, e, in collaborazione con la Giana, un progetto sui valori dello sport.